il libro

Il bello della bicicletta

Acquista
Nel 1948 esce nelle sale Ladri di biciclette di Vittorio de Sica. Passerà appena un anno e Fausto Coppi, trionfatore in sella alla sua Bianchi di Giro d'Italia e Tour de France, diventerà l'eroe dell'epopea moderna celebrato da Roland Barthes. Ed è proprio nel clima di devastazione e speranza, di distruzione e rinascita dell'immediato dopoguerra che si impone il mito contemporaneo della bicicletta, un mito oggi forse maturo per trasformarsi in utopia ecologista e democratica. Augé analizza lucidamente il «nuovo umanesimo dei ciclisti», che annulla le differenze di classe, induce all'uguaglianza, riconduce l'esistenza nelle nostre città a tempi e ritmi più sostenibili, trasforma le vie urbane in spazi da scoprire con la cadenza regolare della pedalata e riapre così le porte, in ultima analisi, al sogno e all'avvenire.
Titolo
Il bello della bicicletta
ISBN
9788833919928
Autore
Collana
Casa Editrice
BOLLATI BORINGHIERI
Dettagli
71 pagine, Brossura
Prezzo di questa edizione cartacea

Citazioni più amate

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.
Le nuove paure

Le nuove paure

M. Augé

Da vero illuminista, Marc Augé possiede il talento di rivelarci a noi stessi. Questa volta spingendoci a scrutare nello specchio…

Per strada e fuori rotta

Per strada e fuori rotta

M. Augé

Il piacere del viaggio consiste talora nello scartare dall'itinerario previsto. Lo sa bene Marc Augé, che in questo diario di…

Futuro

Futuro

M. Augé

Nel mondo che conosciamo l'idea di futuro è ipotecata dalle carenze e dalle paure del presente. Sul futuro proiettiamo…

Straniero a me stesso

Straniero a me stesso

M. Augé

Badate, non è un'autobiografia, avverte Marc Augé in apertura del libro. Almeno non nel senso tradizionale. In…

Casablanca

Casablanca

M. Augé

«Due o tre anni fa, le ore di insonnia erano diventate per me occasione di un tipo di investigazione un po’ particolare. Mi…

Genio del paganesimo

Genio del paganesimo

M. Augé

Trattando del Genio del cristianesimo, Chateaubriand si era accorto che una religione non si riduce al suo contenuto teologico…

Il mestiere dell’antropologo

Il mestiere dell’ant…

M. Augé

Una riflessione sul mestiere dell'etnologo prima e dell'antropologo poi e sulla materia della loro indagine.

La madre di Arthur

La madre di Arthur

M. Augé

Una sorta di romanzo giallo scritto da uno dei più penetranti etnologi francesi, maestro nel cogliere le stranezze che…

Rovine e macerie

Rovine e macerie

M. Augé

Attraverso un percorso sinuoso tra diversi siti del mondo - dall’Acropoli di Atene al Muro di Berlino - , passando per diverse…

Disneyland e altri nonluoghi

Disneyland e altri nonluog…

M. Augé

Reportages, clichés, passeggiate: quasi tutti i testi che compongono questo volume hanno in comune l'essere il frutto di veri…

Il bello della bicicletta

Il bello della bicicletta

M. Augé

Nel 1948 esce nelle sale Ladri di biciclette di Vittorio de Sica. Passerà appena un anno e Fausto Coppi, trionfatore…

DISPONIBILE A MILANO
IN LIBRERIE ADERENTI AL SERVIZIO LIBRICITY

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.

Quali sono i libri che ti emozionano?

Rimani sempre aggiornato
sulle ultime uscite dei tuoi generi preferiti.

Iscriviti alla newsletter personalizzata