il libro

Fai piano quando torni

Nei libri continuo a cercare un sollievo, una luce nel buio. Margherita e la sua amica improbabile mi hanno ricordato come le ferite del cuore vadano affrontate e curate con coraggio, ma senza vergognarsi delle cicatrici che lasciano. Perché le cicatrici sono la cerniera di tenerezza che ci impedisce di sprofondare nel cinismo.
Massimo Gramellini, Corriere della Sera
La prosa di Silvia Truzzi è ipnotica. Ogni suo periodare – nei dialoghi e nelle scene – è un mantra cui chi legge porta se stesso. Ed è come quando si narra di una favola che impegna anni e anni per sbocciare tra i giorni grigi.
Pietrangelo Buttafuoco, Il Fatto Quotidiano
Margherita ha trentaquattro anni e un lavoro che ama. È bella, ricca ma disperatamente incapace di superare sia la scomparsa dell’adorato papà, morto all’improvviso otto anni prima, sia l’abbandono del fidanzato che l’ha lasciata senza troppe spiegazioni. Dopo un grave incidente d’auto si risveglia in ospedale. Qui incontra una signora anziana che da poco è stata operata al femore. Anna, oggi settantaseienne – nata poverissima, «venduta» come sguattera da bambina – ha trascorso la vita in compagnia di un marito gretto e di una figlia meschina, eppure ha conservato una gioia di vivere straordinaria. Merito delle misteriose lettere che, da più di mezzo secolo, scrive e riceve ogni settimana. I mondi di queste due donne sono lontanissimi: non fossero state costrette a condividere la stessa stanza, non si sarebbero mai rivolte la parola. Dopo i primi tempestosi scontri, però, fuori dall’ospedale il cortocircuito scatenato dalla loro improbabile amicizia cambierà in meglio la vita di entrambe. Un romanzo pieno di grazia che racconta, con tono ironico e sorprendentemente leggero, il dolore della perdita e la fatica della rinascita.
Titolo
Fai piano quando torni
ISBN
9788830449879
Autore
Collana
Casa Editrice
LONGANESI
Dettagli
272 pagine, Cartonato
Prezzo di questa edizione cartacea

  • Eventi

  • Per incontrare Silvia Truzzi

Citazioni più amate

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.
Un paese ci vuole

Un paese ci vuole

S. Truzzi

Cesare Pavese scriveva che «Un paese vuol dire non essere soli». Ma nella velocità dei cambiamenti, sociali e politici, nel…

Fai piano quando torni

Fai piano quando torni

S. Truzzi

Margherita ha trentaquattro anni e un lavoro che ama. È bella, ricca ma disperatamente incapace di superare sia la scomparsa…

recensioni

  • "Non so bene come fanno gli altri ad avere tutto in ordine, tutto a posto. Se mi fermo a pensare io vedo solo il caos, sento solo il vuoto". Il libro di esordio di Silvia Frizzi "Fai piano quando torni" descrive lo tsunami emotivo che travolge Margherita, la protagonista, dopo la perdita improvvisa del padre e dopo l'abbandono del suo compagno. Progressivamente Margherita si perde e smette di avere la forza e il coraggio di vivere, nonostante abbia trentaquattro anni. Fragile, bisognosa di amore e protezione, Margherita si annulla nei desideri e nelle aspettative del suo compagno, "ogni felicità era la mia felicità. Amore o annullamento?". A "salvare" Margherita contribuisce l'irruzione inaspettata di Anna, un'anziana signora, che è l'incarnazione della resilienza. È una donna che, nonostante abbia condotto una vita di rinunce, ama la vita in tutti i suoi aspetti, per esempio l'amore per il cibo. Anna riesce, raccontando il suo amore giovanile che l'ha accompagnata epistolarmente in tutte le mappe della sua vita, ad aprire un varco nell'esistenza di Margherita. Una finestra dalla quale far entrare aria nuova, dalla quale poter vedere il mondo in una nuova prospettiva. Quest'amicizia spinge "Margi" a ricominciare, dapprima riapprezzando le piccole gioie quotidiane: le nuotate, il sole sulla pelle, il cibo, i libri (la sua consolazione da sempre), e poi tornando alla scoperta di se stessa e di cosa realmente la faccia sentire viva. "Margherita è molto più forte di quello che si vede e di quello che pensa. Sembra un giunco che si spezza al primo venticello, in realtà è un giunco molto elastico. Non si rompe tanto facilmente". Questo percorso di rinascita, descritto in modo coinvolgente, a tratti ironico, insegna a Margherita che amarsi significa anche che " la vita bisogna dividerla con qualcuno che sta dalla tua parte, che vuole tutto il bene per te".

goodreads

Qui potrai visualizzare le recensioni di GoodReads.

DISPONIBILE A MILANO
IN LIBRERIE ADERENTI AL SERVIZIO LIBRICITY

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.

Quali sono i libri che ti emozionano?

Rimani sempre aggiornato
sulle ultime uscite dei tuoi generi preferiti.

Iscriviti alla newsletter personalizzata