Dopo Iris Ferrari, youtuber 15enne protagonista in libreria con "Una di voi", è il turno di un'altra adolescente: Elisa Maino, subito in alto in classifica con il suo primo libro, "#Ops". Entrambe si sono fatte conoscere sulla piattaforma video Musical.ly - I dettagli

Dopo Iris Ferrari, youtuber 15enne protagonista quest’anno in libreria con Una di voi (Mondadori Electa), è il turno di un’altra adolescente che debutta con immediato successo nel mondo dell’editoria, che anche in Italia guarda con crescente attenzione a quanto si muove in rete: parliamo di Elisa Maino, subito in alto in classifica con il suo primo libro, #Ops (Rizzoli).

Come Iris Ferrari, anche Elisa Maino ha 15 anni ed è molto seguita dai coetanei su Musical.ly (piattaforma in cui i ragazzini caricano e condividono video) e Instagram (da cui è tratta l’immagine in alto, ndr).

I libri di questi giovanissimi autori, che ovviamente devono le vendite in libreria alla popolarità in rete, vengono presentati nel corso di veri e proprio tour. Più che di presentazioni, si tratta di firmacopie.

Intervistata da Vanity Fair, Elisa Maino (nata a Rovereto, in provincia di Trento, e cresciuta ad Arco, vicino a Riva del Garda) ha raccontato di essersi avvicinata a internet grazie al fratello, appassionato di videogiochi, e ha sottolineato l’attenzione dei genitori, che conservano le password dei suoi account. Ben presto l’autrice di #Ops si è appassionata ai video e ha cominciato a caricarli sui social. Nell’intervista ha parlato degli attacchi ricevuti in rete (“Mi hanno hackerata, criticata, insultata. Sempre stata al centro del mirino per la mia altezza – per tutti ero la giraffa: ‘Che tempo fa lassù?’: risultato, pochi amici –, è in Rete che mi hanno dato della ridicola: ‘Ti trucchi come un panda’, ‘ma dove credi di andare’? Mi mandano anche proposte allucinanti, foto delle parti più intime. Le mostro a mamma e papà. Purtroppo le malignerie toccano, entrano e lì rimangono. Bisogna evitarle. Saltarli proprio, i commenti squallidi, negativi. E bloccare chi li fa”) e ha dimostrato di avere le idee chiare sui rischi che corre: “La fama può dare alla testa. I brand ti cercano, tutti si complimentano. Ma io so che se ti spremono come un limone e resti buccia hai finito, nessuno ti vuole più. Meglio andare piano”.

#Ops elisa maino

Ma di cosa parla #Ops? Il libro racconta l’estate vissuta da Evelyn, la protagonista: tre mesi di libertà assoluta, senza compiti delle vacanze e con tutta la vita ancora da progettare. Sì, perché Eve ha 13 anni, ha appena finito gli esami di terza media. Il liceo è un pensiero lontano. Fino a quando non arrivano i suoi genitori “a rovinare tutto”: per spronarla a godersi la vita fuori dai social, le tolgono lo smartphone. Ma come si fa, oggi, a vivere senza Instagram e WhatsApp? È proprio quello che Evelyn sarà “costretta” a scoprire.

 

Commenti