L'appuntamento, dal titolo "La cultura è ricchezza", è rivolto al mondo della scuola, delle biblioteche, dell’editoria, delle librerie, delle associazioni culturali e delle istituzioni che hanno tra i propri obiettivi l’educazione e la promozione della lettura. Si terrà a Lecce l'11 e 12 ottobre

La 16esima edizione di “Passaparola”, intitolato “La cultura è ricchezza” si terrà a Lecce l’11 e 12 ottobre. Come si legge nella presentazione, “per far crescere e diffondere il benessere tra i suoi cittadini l’Italia e l’Europa hanno una straordinaria carta da giocare: la cultura. Si tratta di mettere a frutto la nostra storia, le nostre conoscenze e competenze, il nostro patrimonio. Che la cultura sia la nostra principale ricchezza è testimoniato da mille segnali, da innumerevoli dati”.

L’evento, organizzato dal Forum del libro in collaborazione con i Presìdi del Libro, promosso e sostenuto dalla Regione Puglia, Assessorato all’Industria Turistica e Culturale, in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese e patrocinato dal Comune di Lecce, è rivolto al mondo della scuola, delle biblioteche, dell’editoria, delle librerie, delle associazioni culturali e delle istituzioni che hanno tra i propri obiettivi l’educazione e la promozione della lettura.

Nei due giorni del Forum rappresentanti dei diversi mondi del libro (scuola, editoria, biblioteche, librerie, Istituti e associazioni culturali, istituzioni) metteranno a confronto le loro esperienze, affrontando il tema della cultura come ricchezza e della promozione della lettura come efficace contrasto alla povertà educativa. Tra gli ospiti, oltre a insegnanti, bibliotecari, librai e operatori culturali di Lecce e della Puglia, interverranno: Ricardo Franco Levi (AIE), Giovanni Peresson (Centro Studi AIE), Vincenzo Santoro (ANCI), Paolo Ambrosini (ALI), Giulio Cederna (Save the Children), Marco Zapparoli (ADEI), Cristina Giussani (SIL), Marino Sinibaldi e Pietro Del Soldà (Radio3), Nicola Lagioia (Salone del libro di Torino), Carlo Fuortes (Teatro dell’Opera di Roma), Carlo Borgomeo (Fondazione CON IL SUD).

 

Commenti