"Una manifestazione unica nel suo genere, pensata, organizzata e promossa dai librai, interpreti del gusto dei lettori". Quello che c'è da sapere sulla 63esima edizione del Premio letterario Bancarella

Si terrà a Milano, alle ore 11 del 15 aprile – nella Sala Consiglio della Banca Cesare Ponti, in Piazza Duomo 19 –, la proclamazione della sestina degli autori vincitori del Premio Selezione 2015, finalisti alla 63 ª edizione del Premio Bancarella.

“Ancora una volta si rinnova la tradizione di una manifestazione unica nel suo genere, pensata, organizzata e promossa dai librai, interpreti del gusto dei lettori”, si legge nel comunicato.

“Osservo che si discute sempre molto –e molto vanamente- delle stesse cose, degli stessi salotti, nella logica di vecchi schemi e di vecchi clichés che pure non prendono dentro più nulla, non significano più niente né per i lettori più giovani, né, più in generale, per coloro che hanno a cuore la diffusione del libro in tutti i suoi formati –spiega Gianni Tarantola, alla guida della Fondazione Città del Libro. Eppure ci sarebbe bisogno di uno sforzo collettivo, davvero da parte di tutti –da parte della politica, da parte degli addetti ai lavori – per renderci conto che non è più differibile un aiuto concreto al mondo della libreria. Che resta un baluardo irrinunciabile. Sta scadendo il tempo: sta per finire l’epoca in cui si andava dal libraio per trovare quello che non si stava cercando.. “.

La proclamazione del vincitore del Bancarella si terrà, come sempre, a Pontremoli in piazza della Repubblica, nella serata del 19 luglio quando, a partire dalle ore 21, il notaio, accompagnato dal Sindaco della città, Lucia Baracchini,  aprirà le buste con i voti dei duecento librai chiamati a costituire la Giuria del Premio.

LEGGI ANCHE:

Capossela, Zerocalcare e lo Strega imprevedibile

Commenti