Il capolavoro di Antoine de Saint-Exupéry dal 1949 è pubblicato in Italia solo da Bompiani, ma dalle prossime settimane arriveranno in libreria numerose altre edizioni...

Generazioni di bambini, ragazzi e adulti si sono emozionate e commosse leggendo Il piccolo principe, il capolavoro di Antoine de Saint-Exupéry (Lione, 29 giugno 1900 – Mar Tirreno, 31 luglio 1944) pubblicato in Italia da Bompiani (la traduzione di Nini Bompiani Bregoli risale al 1949).

Parliamo di un longseller per definizione (il libro fu proposto per la prima volta a New York nell’aprile 1943, da Reynal & Hitchcock, e pochi giorni dopo arrivò l’edizione francese, ndr), un’attualissima riflessione sul senso della vita che ogni anno “garantisce” al suo editore italiano decine di migliaia di copie vendute.

I diritti del libro, tradotto in oltre 220 paesi nel mondo, sono però in scadenza: di conseguenza, nelle prossime settimane (e nei prossimi mesi), come può anticipare IlLibraio.it, tanti editori italiani pubblicheranno (con nuove traduzioni) la propria edizione.

A (ri)pubblicare Il piccolo principe nel corso della prima parte del 2015 saranno, tra gli altri, Einaudi (a maggio, nei Super ET, in un’edizione curata da Andrea Bajani), Garzanti (con una traduzione d’autore di Massimo Birattari), Piemme-Battello al Vapore (il 20 gennaio uscirà un’edizione destinata alle scuole, con una traduzione di Simona Mambrini), Mondadori*, Feltrinelli (nei classici UE con prefazione di Chiara Gamberale e traduzione di Yasmina Melaouah), Gribaudo (sarà un’edizione per bambini), Bit (in libreria il 14 gennaio, con la traduzione di Giuliano Corà), Giunti Junior (traduzione e prefazione di Arnaldo Colasanti, uscita a inizio gennaio), SellerioNewton Compton, Ancora, Fanucci

Dal canto suo, la Bompiani di Elisabetta Sgarbi, oltre all’edizione storica, ne proporrà anche una nuova con traduzione d’autore firmata dalla scrittrice Beatrice Masini.

Bompiani

Il-piccolo-principe

PiccoloPrincipeBit

 

PiccoloPrincipe

PiccoloPrincipe

 

il-piccolo-principePIEMME

 

Ancora una curiosità*: in questo video, Leopoldo Carra, francesista e cultore dell’opera di Saint-Exupéry, spiega la scelta delle copertine dei titoli dell’autore nella collana Scrittori Moderni di Mondadori:

E “invasione” in libreria a parte, sta facendo il giro del web il trailer del cartone animato in 3D dedicato al piccolo principe diretto da Mark Osborne (che ha già diretto Kung Fu Panda) e prodotto da Leonardo DiCaprio.

Commenti