Il bando per l'ambita poltrona è aperto. E già circolano i primi nomi...

Non stupisce affatto, di questi tempi, che un incarico da direttore, per altro del prestigioso Circolo dei lettori di Torino, sia particolarmente ambito nel mondo editoriale italiano (non solo a livello locale, come vedremo). Il 20 ottobre, come ricorda l’edizione piemontese di Repubblica, si conoscerà il prescelto, o la prescelta, che prenderà il posto di Antonella Parigi.
Per gli interessati, sul sito ufficiale è disponibile il bando. Per venire al sodo, lo stipendio annuale del nuovo direttore è pari a 95mila euro lordi, e il nuovo direttore dovrà avere una “consolidata esperienza nella gestione di imprese culturali o di enti pubblici o privati e nell’organizzazione di eventi e manifestazioni o altre iniziative culturali di rilevanza nazionale o internazionale”. Non solo: dovrà anche avere una “comprovata esperienza di carattere manageriale, con particolare riguardo alla gestione organizzativa ed economico finanziaria” e, tra l’altro, dovrà possedere “attitudine alle attività di fund raising“…
E se per il presidente del Circolo dei Lettori Luca Beatrice (a sua volta in scadenza, la prossima primavera), il nuovo direttore dovrà essere più “manager che intellettuale, e dovrà esser disponibile a lavorare almeno 10 ore al giorno“, già circolano alcuni nomi: Repubblica Torino parla di due scrittori come Andrea Bajani e Fabio Geda, dell’ex caporedattore di TorinoSette Gabriele Ferraris, e si fa anche il nome del libraio Rocco Pinto. Ma non solo. Beatrice ha chiarito che “non è affatto detto che il nuovo direttore sarà torinese”. A questo proposito, si parla del co-fondatore della casa editrice indipendente milanese Marcos y Marcos, Marco Zapparoli.
Il bando è aperto…

Commenti