Andrea Bergamini, già fondatore di Playground, con il nuovo marchio Syncro/Europa punta a raccontare i giovani gay europei - I particolari sul progetto

Andrea Bergamini ha fondato nel 2004 Playground, che dal 2011 è entrata a far parte del gruppo Fandango. Pochi libri l’anno, ma sempre di qualità (in catalogo autori come Edmund White, Allan Gurganus, Violette Ailhaud ed Emidio Clementi, solo per citarne alcuni). Il progetto si è allargato con la collana High School, poi diventata marchio autonomo (Syncro High School), che guarda all’ambito young adult.

Come raccontato da Repubblica nei giorni scorsi, Bergamini ora si dedica a un nuovo progetto editoriale, che punta a raccontare i giovani gay europei. Il nuovo marchio si chiama Syncro/Europa “e nasce con la missione di narrare in trenta libri storie gay ambientate in Europa”.

Syncro Europa

Le prime due uscite sono Il club basco di Iker Barreiro e Quei giorni a Bucarest di Stefan B. Rusu. “In Italia mancava il filone new adult“, spiega Bergamini, “rispetto allo young adult i protagonisti possono avere dai 18 ai 35 anni e quindi osare di più, sentirsi meno vincolati ad amori casti, spingersi a violare qualche regola”.

Commenti