La qualità del servizio, la competenza del libraio, l’insostituibile passione rappresentano le carte che le librerie possono giocare in questa nuova fase. Con "Librai in corso" arriva un percorso di e-learning, rivolto ai librai, che si svolgerà all’interno di diversi negozi italiani - I dettagli

In questi ultimi anni le librerie hanno subito cambiamenti profondi, dettati da differenti fattori: i nuovi approcci digitali ai consumi culturali, il moltiplicarsi delle pubblicazioni, il diversificarsi dei luoghi di vendita alternativi alla libreria. La lista potrebbe essere ancora lunga. Di fronte alle sfide di questi decenni (ascesa di Amazon e calo dei lettori compresi), le librerie “tradizionali” non possono non rispondere con professionalità e competenza.

La qualità del servizio, la competenza del libraio, l’insostituibile passione rappresentano le carte che le librerie possono giocare in questa nuova fase. Il compito del libraio è dare un valore aggiunto ai libri, un valore che va ben al di là del prezzo di copertina o delle spese di spedizione. Un valore che nessun algoritmo può sostituire. È da questi presupposti, come sottolinea un comunicato, che nasce l’idea di tre librai di raccontare e trasmettere l’esperienza e i saperi a chi decide di specializzarsi in questo mestiere: Piero Rocchi, consulente per editori e librai con una esperienza da formatore librai alle spalle, i librai Giancarlo Piacci e Salvatore Di Maio, si uniscono e realizzano tre corsi formativi nelle città di Napoli, Firenze e Roma. A loro si aggiungono successivamente Beatrice Anelli e Leonardo Errani, librai anch’essi.

librai in corso

I librai appena citati scelgono ora di proporre un percorso di e-learning e la nuova offerta formativa viene concepita per garantire un bagaglio di conoscenze completo e qualificante: aspetti economici, assortimento, diversificazione, gestione del magazzino, sono solo alcuni degli argomenti che verranno trattati durante il corso con la competenza di docenti qualificati. I corsisti si confronteranno con reali problematiche inerenti le librerie e con rilevanti temi dell’universo editoriale.

Il corso si svolgerà nei mesi di marzo-aprile 2017 all’interno di diverse librerie sparse sul territorio nazionale. In ogni libreria vi sarà un tutor in aula e un proiettore da cui in diretta si seguirà la lezione di un docente a turno in ogni sede. Ogni aula/libreria parteciperà in streaming ponendo domande e interagendo sia con il docente che con il tutor.

La molteplicità di librerie coinvolte darà anche la possibilità di confrontare tra loro differenti esperienze: i corsisti saranno comunque considerati un’unica classe attraverso continui e costanti contatti tra i tutor, e avranno modo di conoscersi nelle due lezioni plenarie (la prima e l’ultima) che si svolgeranno a Firenze.

Maggiori informazioni, anche sui costi, sul sito Libraincorso.com.


LEGGI ANCHE – Come aprire una libreria: la guida pratica 

Commenti