Ernesto Mauri, Ad di Mondadori, torna a parlare della vendita di Bompiani e Marsilio - Le ultime novità

Ernesto Mauri, Ad di Mondadori, torna a parlare della vendita di Bompiani e Marsilio (qui i dettagli sulla decisione dell’Antitrust in merito alla discussa acquisizione di Rcs Libri da parte di Segrate, ndr). Come riporta l’Ansa, a margine dell’assemblea dell’Upa, il manager conferma il forte interesse per l’ex casa editrice del gruppo Rcs Libri: “Per la cessione di Bompiani ci sono 9 manifestazioni di interesse, due di queste sono straniere, una è Amazon e l’altra di HarperCollins. Entro la metà di luglio ci presenteranno un’offerta non vincolante. Spero entro settembre di sapere chi se la aggiudicherà”.

Mauri, almeno stando alle dichiarazioni, vorrebbe che la casa editrice restasse italiana: “Preferirei favorire imprenditori italiani, il mercato italiano, quello del libro in particolare, va protetto”. Allo stesso tempo, stando l’Ad, l’interesse del colosso di Jeff Bezos sarebbe “significativo”.

Se il gruppo Mauri Spagnol (editore de ilLibraio.it) non ha mai nascosto l’interesse per la Bompiani (anche per legami familiari), al marchio e al suo catalogo (o a quel che ne resta) sono senz’altro interessati anche la Nave di Teseo di Elisabetta Sgarbi (ex direttore editoriale della Bompiani), Neri Pozza, Giunti, Feltrinelli e De Agostini.


LEGGI ANCHE – Presidenza di News 3.0: Laura Donnini al posto di Gian Arturo Ferrari 

(Visited 28 times, 8 visits today)

Commenti