#luoghideilibrinelmondo - La nuova frontiera del book-sharing approda in Italia: dopo Berlino e New York la bibliocabina si prepara a "invadere" la penisola - Le immagini

Clark Kent per poter trasformarsi in Superman doveva entrare in una cabina telefonica (sì, quelle che al tempo dei cellulari e degli smartphone ormai non si trovano quasi più, e sono diventati oggetti da museo…); la SIP in una campagna pubblicitaria di fine anni ’70 dichiarava “Non sei mai solo quando sei vicino a un telefono”; oggi il potere “rassicurante” della cabina telefonica ha assunto un altro aspetto: niente più Superman, ormai in avanzato stato di pensionamento, né telefoni fissi, soppiantati dai cellulari; i nuovi ospiti delle cabine sono i libri.

Ebbene sì, la nuova frontiera del book-sharing che ha riscosso numerosi consensi all’estero, ad esempio a Berlino, in Inghilterra e a New York, è giunta anche in Italia.

berlino-cabina-del-telefono

 

 

Berlino, una delle 8 BücherboXX                              

cabina-londra-off

La cabina telefonica di Westbury, in Inghilterra

ny-cabina-off  

Una bibliocabina di New York, realizzata  dall’architetto John Locke

Il sito libreriamo.it cita l’esempio della bibliocabina di Belluno che vedrà la luce nell’estate 2015, ma, gli esempi di questo particolare stile di book-sharing in Italia sono già presenti da un po’ di tempo e sembrano essere appressati.

Ve ne presentiamo una selezione.

arona bibliocabina

Arona: la prima bibliocabina in Italia, realizzata dai creativi Cami&Juan nel giugno 2014

roma bibliocabina
Roma: la bibliocabina di Torresina, voluta dal quartiere e inaugurata nell’ottobre 2014

medicina bibliocabina 1
Medicina (Bologna): la bibliocabina promossa e realizzata dalle associazioni (Gruppo di lettura libri gabbiani, Associazione Gli Aquiloni) che hanno recuperato una cabina in disuso e l’hanno chiamata “La casa dei libri volanti”

bibliocerveterioff

Cerveteri: la poco fortunata bibliocabina inaugurata nel febbraio 2015 che, dopo pochi giorni, ha subito il furto dei libri dai propri scaffali

Nell’era della condivisione online il bookcrossing è una forma di diffusione concreta della cultura: entri nella cabina, prendi il libro che ti piace, lo leggi e poi lo riporti, e, se hai libri che vuoi donare, puoi liberamente farlo… Insomma, un po’ come quando ci si prestava le schede telefoniche per telefonare.

schedaoff

LEGGI ANCHE:

5 idee per le librerie del futuro

 

 

(Visited 369 times, 158 visits today)

Commenti