"Il suono del mondo a memoria" di Giacomo Bevilacqua racconta la storia di Sam, che deve recarsi per due mesi a Manhattan per lavoro: dovrà scrivere un articolo dopo aver passato questi mesi in silenzio, senza mai parlare con nessuno. Cosa emergerà dal suo silenzio?

Il suono del mondo a memoria (Bao) di Giacomo Bevilacqua, autore e disegnatore classe ’83, è un graphic novel che ruota intorno alla città di New York. Dopo i racconti umoristici e la serie di strisce a fumetti di A Panda piace, Bevilacqua in quest’opera presenta un segno diverso, scegliendo di esprimersi attraverso una storia più lunga e strutturata e con un tono  più intimista.

il suono del mondo a memoria giacomo bevilacqua

Sam, il giovane protagonista della storia, sta scrivendo un articolo. Una cosa complessa, che comporta che lui vada a vivere per due mesi a Manhattan e non parli assolutamente con nessuno. Ce la farà? In un certo senso sì, ma con le cose che Sam non ha previsto ci si potrebbe scrivere un libro. Ebbene, Bevilacqua l’ha fatto e l’ha disegnato, e poi lo ha colorato per restituire nelle sue tavole l’atmosfera di New York, con quella sua tipica nota quasi commuovente.

il-suono-del-mondo-a-memoria-bevilacqua-variant

Intervistato da Wired, l’autore ha descritto la genesi dell’opera come dettata dall’’esigenza di “raccontare questa storia come inno d’amore alla città di New York, una città nella quale ho vissuto e che mi è rimasta nel cuore. Era impossibile per me non dedicarle una storia, non cercare di raccontarla in qualche modo.”

giacomo-bevilacqua-suono-del-mondo

Il volume è disponibile con due diverse copertine.

(Visited 90 times, 47 visits today)

Commenti