Un libro racconta il rapporto con la lettura di 25 protagonisti del rock italiano, tra cui Manuel Agnelli, leader degli Afterhours reduce dall'esperienza a X Factor. La band si appresta a tornare in tour, prima nei club italiani e poi europei - I particolari

Manuel Agnelli, da oltre vent’anni simbolo indiscusso del rock italiano con i suoi Afterhours, grazie all’esperienza da “giudice” a X Factor ha cominciato una nuova fase della sua carriera, che lo vede protagonista, ormai non più occasionale, nei media mainstream. E questo, restando se stesso, alla faccia delle proteste di un certo mondo “indie”, a cui del resto Agnelli ha dedicato dichiarazioni piuttosto nette nelle interviste degli ultimi mesi.

Dopo che X Factor ha fatto scoprire il carismatico leader degli Afterhours a un pubblico decisamente più vasto, tra i fan “pre-X Factor” c’è ovviamente attesa per il nuovo tour, che si svolgerà prima in Italia, nei club, e poi si sposterà in Europa (in fondo tutte le date, ndr).

A quattro anni di distanza dal precedente Padania, nel giugno scorso la band è tornata con un nuovo disco, Folfiri o Folfox. A proposito del tour nei club, sarà interessante vedere quale scaletta proporrà il gruppo, che può ormai scegliere da un repertorio davvero vasto e variegato. Allo stesso tempo, staremo a vedere se, e come, cambierà il pubblico dei concerti.

letture d'autore

Agnelli, dal canto suo, è uno dei musicisti che recentemente hanno raccontato il proprio rapporto con la lettura a Pierluigi Lucadei, che nel libro Letture d’autore (Galaad edizioni) ha raccolto le interviste a 25 protagonisti del rock italiano: “Leggo esclusivamente a letto. Mi piace farmi rapire totalmente e l’unico momento in cui ci riesco è nell’ora prima di dormire. Non sono capace di leggere in viaggio, per esempio. E non mi piace scrivere o sottolineare mentre leggo”, ha svelato Manuel Agnelli che, tra le altre cose, ha parlato anche dell’influenza dei libri sui testi delle sue canzoni, chiarendo: “Non ho questa mania tutta italiana di fare dei riferimenti letterari nelle canzoni, che trovo un po’ codarda. Però indubbiamente i libri letti mi hanno influenzato. Per esempio, Furore di John Steinbeck è stato importante per Padania, per aiutarmi a scrivere qualcosa che avesse anche una connotazione geografica, che avesse una sorta di occhio esterno. Un altro libro che mi ha influenzato è stato La strada per Los Angeles di John Fante, prima ancora che Chiedi alla polvere” (sul blog letterario Minimaetmoralia.it è disponibile un estratto dal capitolo del libro dedicato al rocker).

IL TOUR

09.03 TREZZO SULL’ADDA (MI), LIVE MUSIC CLUB
12.03 RIMINI, Altromondo Studios
14.03 BOLOGNA, Estragon Club
17.03 CASTELFRANCO VENETO (TV), Arena Concerti Eurobaita al Lago
18.03 PARMA, CAMPUS INDUSTRY MUSIC
20.03 VENARIA REALE (TO), Teatro Concordia Venaria Reale
22.03 ROMA, ATLANTICO LIVE!
23.03 NAPOLI, Casa della Musica “Federico I” – c/o Teatro Palapartenope
25.03 MODUGNO (BA), Demodè Club
28.03 MILANO, Alcatraz – Milano
30.03 FIRENZE, Obihall Teatro Di Firenze (Afterhours – Obihall)
31.03 NONANTOLA (MO), VOX CLUB

20.04 BRUXELLES, VK VK concerts
21.04 LONDON, O2 Academy Islington
23.04 DUBLIN, Opium Rooms
24.04 AMSTERDAM, Q-Factory Amsterdam
25.04 BERLIN, Bi Nuu
27.04 PARIS, La Bellevilloise
29.04 BARCELONA, Razzmatazz 2

 

(Visited 457 times, 12 visits today)

Commenti