Gli auguri del premio Nobel ai lettori de IlLibraio.it, per "un mondo senza corrotti, corruttori e corruttibili", dove "la cultura e il bello siano finalmente riconosciuti..."

IlLibraio.it ci tiene a ringraziare Dario Fo. Il premio Nobel per la letteratura ci ha infatti voluto regalare questi 6 auspici per il nuovo anno…

 

-Auspico un mondo senza corrotti, corruttori e corruttibili. Dove la politica metta finalmente gli occhi e le orecchie a servizio degli italiani.
-Auspico un mondo dove le frontiere siano luoghi di incontro e non di respingimento, delle terre di mezzo dove le culture degli uomini possano abbracciarsi.
-Auspico un mondo in cui la legge serva a proteggere i deboli e gli oppressi, non a permettere ai potenti di opprimere sempre meglio chi non ha possibilità di difendersi.
-Auspico un mondo dove la cultura e il bello siano finalmente riconosciuti come gli unici valori che possono salvare l’umanità dall’abbruttimento e dall’inconsapevolezza.
-Auspico un mondo dove le religioni non siano più motivo di divisione e di guerra e gli uomini sappiano guardarsi negli occhi e confrontarsi serenamente, a prescindere dalle loro apparenti differenze e anzi facendone tesoro.
-Auspico un mondo dove la comunicazione sia il più possibile diretta e umana, e non che si approfitti della facilità con cui la tecnologia riesce a rendere più veloci le relazioni fra gli esseri umani per vendere con maggior scaltrezza e profitto spudorato.

 

*Il 6 febbraio uscirà per Chiarelettere il nuovo libro di Dario Fo, C’è un re pazzo in Danimarca

Commenti