Chi era Angela Carter, l'autrice di "Notti al Circo" e "Figlie Sagge"? Una scrittrice che amava mischiare i generi, citare i grandi della letteratura e... - Il nostro ritratto

Angela Carter, autrice tra gli altri romanzi di Figlie Sagge, ripubblicato nel 2016 da Fazi, e di Notti al circo (ancora Fazi), nelle sue opere ha saputo mischiare e miscelare generi e riferimenti alla letteratura del passato creando opere originali.

Angela Carter

La vita e i romanzi di Angela Carter

Nata nel 1940 a Eastbourne e spentasi nel 1992 a Londra a causa del cancro, la scrittrice inglese ha scritto nove romanzi oltre a numerosi racconti e saggi. Le due opere ripubblicate da Fazi sono, infatti, solo gli ultimi due libri. Figlie sagge, del 1991, racconta le vicende di due ballerine gemelle ormai settantacinquenni e della loro bizzarra famiglia, a partire dal padre che fino a quel momento non le ha riconosciute. La negazione della paternità è un tema centrale: le due protagoniste con il ritrovamento del padre aspirano a una legittimità mai conosciuta prima. Angela Carter, tuttavia, mette in dubbio questa certezza. L’autrice, che era anche giornalista, è sempre stata vicina ai temi del femminismo.

Angela Carter

Le caratteristiche che legano tutte le sue opere sono il realismo magico e la presenza di riferimenti al teatro di Shakespeare. In Notti al circo (1984) la protagonista, Fewers, è nata con le ali e sin da piccola si esibisce prima per strada e poi nei freak show di Londra, fino a diventare parte di un circo. Il romanzo si apre con l’incontro con un giornalista americano interessato alla sua storia, che decide di seguire il circo in Russia e scrivere le vicende della donna alata. In tutta l’opera il realismo magico si incontra con la fiaba e perfino il tempo sembra perdere la sua linearità.

Oltre ai due romanzi recentemente ripubblicati in Italia, Angela Carter ha scritto anche La danza delle ombre, il suo esordio; La bottega dei giocattoli, Several Perceptions, I buoni e i cattivi, Love, Le passioni della nuova Eva, Le infernali macchine del desiderio del dottor Hoffman. Una serie di romanzi in cui l’autrice si diverte a mischiare i generi letterari dalla commedia erotica al fantasy, introducendo anche considerazioni sulla condizione delle donne.

Angela Carter

Un aspetto da non dimenticare è che l’autrice, laureata in Letteratura inglese, ha lavorato anche come giornalista e ha viaggiato a lungo in Asia, Europa e America dopo la fine del suo primo matrimonio. Dal 1960 al 1972, infatti, fu sposata con Paul Carter di cui mantenne il cognome.

Un’autrice curiosa che amava esplorare non solo paesi stranieri, ma anche le opere di altri autori: oltre alle frequenti citazioni a Shakespeare, infatti, Angela Carter ha scritto un racconto ispirato a Charles Baudelaire, Venere nera, e un saggio dedicato all’opera del Marchese De Sade, La donna sadiana. Si è anche dedicata a riscritture di fiabe classiche e, ormai malata di cancro, ha speso i suoi ultimi mesi a scrivere un seguito a Jane Eyre, mai concluso.

LEGGI ANCHE – La storia di due gemelle libere ed eternamente giovani

Commenti