Da news

Sweny's, la "farmacia-libreria" di Dublino citata nell'Ulisse di Joyce

Sweny's, la "farmacia-libreria" di Dublino citata nell'Ulisse…

"Nient'altro al mondo", il romanzo d'esordio a quattro mani sui diversi modi di vivere e intendere la maternità

"Nient'altro al mondo", il romanzo d'esordio a…

Il signor Joyce e la signora Woolf: il saggio di Moresco tratto da "L'adorazione e la lotta"

Il signor Joyce e la signora Woolf:…

Sono tornati i tabù legati al cibo, dai quali Gesù ci aveva liberato? La riflessione del biblista Maggi

Sono tornati i tabù legati al cibo,…

"Lisa": parlare sui social alle millennial è una sfida complessa

"Lisa": parlare sui social alle millennial è…

Quando il numero di scrittrici si dimezzò: i risultati di una sorprendente ricerca

Quando il numero di scrittrici si dimezzò:…

Sally Rooney si racconta: "'Parlarne tra amici' dà voce alla mia generazione"

Sally Rooney si racconta: "'Parlarne tra amici'…

Sette e culti tra realtà e fiction: l'atteso memoir di Rose McGowan e altri libri (e film)

Sette e culti tra realtà e fiction:…

"In Giappone? Vedo meno ansia di felicità..."

"In Giappone? Vedo meno ansia di felicità..."

Novità letterarie: "Guida 42", una rivista sui generi

Novità letterarie: "Guida 42", una rivista sui…

Quali sono i libri più venduti in giro per il mondo a inizio 2018?

Quali sono i libri più venduti in…

L'arte di non sorprendere: il caso Francesco Sole

L'arte di non sorprendere: il caso Francesco…

L'autore

Alessandro Manzoni

Alessandro Manzoni

Alessandro Manzoni (Milano 1785-1873) è figlio del conte Pietro Manzoni e di Giulia Beccaria. Fu quindi nipote di Cesare Beccaria e fu cresciuto secondo i dettami dell’illuminismo. Dal 1805 al 1810 dimorò a Parigi, dove frequentò intellettuali repubblicani, fra cui lo storico Fauriel. Nel 1808 sposò la ginevrina Enrichetta Blondel che, abiurata la confessione calvinista per quella cattolica, influì alla sua conversione (1810). Manzoni aderì al romanticismo con scritti etico-religiosi, storici, letterari e linguistici, che furono di grande importanza nel dibattito ottocentesco sull’unità della lingua italiana. Aderì a una poetica del vero e si convinse che fosse necassario scrivere in una lingua che potesse essere popolare e nazionale. Per questo riscrisse il romanzo storico I promessi sposi>/i>. Fu anche poeta (Gli inni sacri e le odi) e tragediografo (Adelchi).

Citazioni libri autore

Non è stata inserita nessuna citazione tratta da questo libro.
I promessi sposi

I promessi sposi

A. Manzoni

A governare il capolavoro manzoniano c’è la risoluta disposizione a rispettare lo svolgimento disordinato e imprevedibile …

Adelchi

Adelchi

A. Manzoni

Nell’Adelchi (1820-22) Manzoni mette in scena una vasta ricostruzione storica degli avvenimenti che hanno preceduto il…

Tutte le poesie

Tutte le poesie

A. Manzoni

Introduzione di Pietro GibelliniNote e premesse di Sergio Blazina Dal levigato neoclassicismo delle Poesie giovanili (1797-1812),…

Il libraio per te I libri scelti in base ai tuoi interessi

Grazie alle azioni che compi sul sito saremo in grado di fornirti consigli per le tue prossime letture.