Da "Becoming", l'autobiografia di Michelle Obama, a "Fuoco e sangue" di George R.R. Martin, passando per Zlatan Ibrahimovic, ecco i libri più venduti del momento nel mondo. Dalla Francia, alla Germania, dai Paesi Bassi al Regno Unito, le nuove classifiche dei bestseller internazionali

Uscita in tutto il mondo il 13 novembre, l’attesissima autobiografia di Michelle Obama entra ai primi posti nelle classifiche di tutti i mercati monitorati, con la sola eccezione della Cina.

Pubblicato in Italia da Garzanti, Becoming è il racconto sul filo delle emozioni di come Michelle Robinson, cresciuta in una famiglia modesta nel South Side di Chicago, ha costruito con determinazione e coraggio la sua brillante carriera di avvocato e ha conquistato il cuore di Barack Obama, diventando la prima first lady afroamericana degli Stati Uniti.

Ingresso simultaneo in più paesi anche per George R.R. Martin con Fire and Blood (tr. it. Fuoco e sangue, Mondadori), il primo episodio di una nuova serie che ripercorre la storia della famiglia Targaryen secoli prima degli eventi de Il Trono di Spade.

Restando tra i bestseller internazionali, successo sempre più ampio per Brief Answers to the Big Questions (tr. it. Le mie risposte alle grandi domande, Rizzoli), libro postumo di Stephen Hawking in classifica in 5 paesi, e di Yuval Noah Harari, presente in 4 paesi con 21 Lessons for the 21st Century (tr. it. 21 lezioni per il XXI secolo, Bompiani) e con i precedenti Sapiens e Homo Deus.

Tra le nuove entrate in ambito locale, segnaliamo in Francia due libri premiati di recente. Leurs enfants après eux (1°) di Nicolas Mathieu, vincitore del «Prix Goncourt», non è solo un romanzo sull’adolescenza ma anche la storia politica di una gioventù che deve trovare la sua strada in un mondo al tramonto.

Frère d’âme (3°) di David Diop, vincitore del «Prix Goncourt des lycéens», è un romanzo sull’umanità perduta e ritrovata nel cuore dell’orrore della Grande Guerra, attraverso la storia di due amici, fucilieri senegalesi, separati dalla morte e dalla follia.

Nella saggistica, Un hosanna sans fin (2°) è il libro-testamento di Jean d’Ormesson, scomparso un anno fa, che, come un detective metafisico, cerca di rispondere alla domanda: che cosa faccio qui? e ci invita a sognare, a sperare, a credere.

In Germania, l’attore Christian Berkel cerca di salvare, mentre la demenza di sua madre progredisce, ciò che resta della memoria della sua famiglia nel romanzo Der Apfelbaum (9°), racconto di un amore insolito sullo sfondo di un secolo di storia tedesca.

Mein Rom (8°) è una raccolta di storie sconosciute e sorprendenti sui luoghi più famosi di Roma dello scrittore e massimo esperto vaticanista tedesco Andreas Englisch.

Nei Paesi Bassi, il noto cantautore e attore Herman van Veen si interroga in Voor het eerst (12°) sul processo spietato dell’invecchiamento: quando inizia la terza età? In che momento ti rendi conto che il giovane che eri si è trasformato in un uomo anziano? Senza paura, l’autore confronta il suo allora con il suo oggi, in una ricerca filosofica e giocosa di un significato, consapevole che la vecchiaia e la morte, per quanto cantate e recitate, quando diventano reali lo sono sempre voor het eerst, per la prima volta.

‘t Hooge Nest (20°) di Roxane van Iperen è la storia vera delle sorelle Brilleslijper che, durante la II Guerra Mondiale, gestirono un nascondiglio per gli ebrei. Scoperte, vennero arrestate nell’estate del ‘44 e condotte nel campo di transito di Westerbork, dove incontrarono e fecero amicizia con Anna e Margot Frank. Trasferite nel campo di concentramento di Bergen Belsen, videro morire e diedero sepoltura alle sorelle Frank.

Nel Regno Unito, Jason Hazeley e Joel Morris ironizzano sul voto più controverso della storia recente del paese in The Story of Brexit (10°). Il libro è pubblicato da Ladybird books, un marchio della Penguin Random House specializzato in libri per bambini, che nel 2015 ha inaugurato la prima collana umoristica di libri per adulti – Ladybird books for grown-ups, diretta proprio da Hazeley e Morris.

Parodiando lo stile e le illustrazioni delle collane per bambini, questi libri aiutano gli adulti a comprendere il mondo in cui vivono, dando loro l’impressione di averlo capito da soli. Alcuni titoli della collana sono disponibili anche in italiano, tradotti dall’editore Vallardi.

Come in Francia, anche in Spagna si fa sentire l’effetto-premio, in questo caso il «Planeta». Il libro vincitore di quest’anno, Yo, Julia (1°) di Santiago Posteguillo, è un romanzo storico con protagonista la bella, intelligente e scaltra Julia Domna, moglie del governatore Settimio Severo, desiderosa di forgiare una nuova dinastia. Posteguillo è famoso per le sue trilogie dedicate a Scipione l’Africano e all’imperatore Traiano, pubblicate in Italia da Piemme.

Arrivato finalista, Un mar violeta oscuro (8°) di Ayanta Barilli è il racconto romanzato di una maledizione che ha colpito tre generazioni di donne della sua famiglia, tutte sposate a uomini incapaci di amarle, e della sua lotta per sottrarsi allo stesso destino.

In Svezia, Alex Schulman affronta un tema analogo in Bränn alla mina brev (2°), racconto da tre diversi punti di vista di novant’anni di vita familiare. Con l’aiuto di lettere ed estratti di diario autentici, l’autore ha svelato la storia d’amore clandestina della nonna, e le sue tragiche conseguenze sulle generazioni successive.

Zlatan Ibrahimovic guida la classifica di non-fiction con il suo nuovo libro Jag är fotboll (tr. it. Io sono il calcio, Rizzoli) in cui racconta in parole e immagini i vent’anni della sua inimitabile carriera.

In Cina, il saggio Bié zuò nà zhǐ mítú de hòuniǎo (3°) di Liu Tong – vicepresidente della società di produzione Enlight Pictures, designato come modello di riferimento dal Comitato per gli affari giovanili cinese – analizza una nuova tipologia di lavoratori, quella di chi studia, lavora e va nelle grandi città seguendo la tendenza generale. Durante quello che definisce il “decennio critico”, queste persone colgono ogni opportunità cercando, come un gruppo di uccelli migratori, di catturare ogni flusso per continuare a volare in avanti.

Negli Stati Uniti, infine, David Baldacci inaugura con Long Road to Mercy (5°) una nuova serie di thriller con protagonista l’agente dell’FBI Atlee Pine, eroina forgiata nel fuoco del trauma e guidata da una forza particolare.

Qui le classifiche mensili con i bestseller in Francia, Germania, Paesi Bassi, Regno Unito, Spagna, Svezia e Usa

nota: dal 1985 Informazioni Editoriali, che fa parte del gruppo Messaggerie Italiane, è leader in Italia nella realizzazione e nella gestione di database bibliografici, nonché nella fornitura di servizi informativi per il mondo del libro. È anche editrice del portale iBUK, da cui sono tratte queste classifiche internazionali.

Commenti