In Turchia i netturbini hanno pensato di conservare tutti i volumi abbandonati per allestire una biblioteca...

Purtroppo anche i libri finiscono nella spazzatura. Eppure c’è qualcuno che ha deciso di andare contro questo spreco (per tanti lettori inconcepibile), non solo di carta, ma anche di cultura.

Nella città di Ankara, in Turchia, i netturbini hanno pensato di conservare tutti i volumi abbandonati per allestire una vera e propria biblioteca.

Si trova nel distretto di Çankaya, al nord della capitale turca, all’interno di una ex fabbrica di mattoni. L’hanno già ribattezzata “la libreria dei libri dimenticati”.

Quando sono venuti a conoscenza dell’iniziativa, molti residenti del quartiere hanno iniziato a donare i propri libri invece di gettarli nell’immondizia. Così, in poco tempo, i netturbini sono riusciti a raccogliere più di 6mila volumi.

All’inizio lo spazio era stato pensato per essere aperto soltanto ai dipendenti e alle famiglie dell’azienda ecologica, ma poi si è trasformato in un luogo d’incontro per tutta la comunità.

Commenti