Tutto quello che c'è da sapere sul "Bloomsday" in un'infografica ricca di curiosità, dedicata a James Joyce e al protagonista de "L'Ulisse", Leopold Bloom

Il 16 giugno a Dublino è il Bloomsday: una giornata che celebra James Joyce, uno dei più grandi scrittori irlandesi di tutti i tempi, che viene ricordato ogni anno in una giornata dedicata alla rievocazione del suo capolavoro, l’Ulisse. 

Il romanzo, ambientato nella Dublino dei primi del Novecento, segue da vicino gli spostamenti, i pensieri e tutti i piccoli impegni quotidiani del suo protagonista, Leopold Bloom, per un giorno solo, il 16 giugno del 1904: per questo motivo la celebrazione si tiene il 16 giugno e, proprio al cognome del personaggio si ispira il nome della festa, Bloomsday.

Leggi anche

Celebrato per la prima volta nel 1950, il Bloomsday era nato come una festa itinerante che ripercorreva i passi e i movimenti di Leopold Bloom a Dublino. Oggi è una festa laica molto partecipata nella capitale irlandese, dove per l’occasione vengono organizzate letture e altre attività culturali, alcuni abitanti indossano abiti in stile edoardiano per ricreare l’atmosfera e, durante il giorno, si visitano i diversi luoghi del romanzo, come il Davy Byrne’s pub.

Oggi, il Bloomsday non è una festa solamente irlandese: in Italia, a Genova, viene ad esempio celebrato ogni anno dal 2005, con una lettura itinerante del romanzo, che si sposta in diverse location suggestive della città; la lettura coinvolge volontari, attori, studenti e insegnanti, dalle nove del mattino fino alle tarde ore della notte, ed è organizzata dalla Facoltà di Lingue con il Festival Internazionale di Poesia di Genova.

Stampaprint, azienda che si occupa di stampa e grafica pubblicitaria nel settore web to print, ha realizzato una infografica ricca di dati sul Bloomsday, ma non solo, anche sull’Ulisse di Joyce.

Bloomsday James Joyce

Commenti