Dal 30 marzo al 2 aprile torna Bologna Children’s Book Fair, il più importante appuntamento internazionale per il settore dell'editoria per ragazzi. Tra i temi dell'edizione 2020, i comics e i graphic novel, il centenario della nascita di Gianni Rodari, l'illustrazione per ragazzi e l'innovazione nell'editoria africana - I particolari

“La lettura è quel sesto senso che va piantato, annaffiato, curato. I libri sono semi: alimentano la mente, accrescono l’intelligenza, la creatività, come il cibo irrobustisce le ossa e i muscoli”.
(Gianni Rodari)

I più numerosi e voraci lettori sono i bambini: l’editoria di settore si conferma anno dopo anno uno dei segmenti trainanti del panorama editoriale a livello internazionale, e la direzione del mercato come sempre si definisce alla Bologna Children’s Book Fair – BCBF.  Nel quartiere fieristico, rinnovato nel 2019, 1500 espositori da oltre 80 Paesi si troveranno dal 30 marzo al 2 aprile 2020 a fare il punto delle nuove tendenze mondiali, in occasione della 57esima edizione della Fiera. Sotto il leitmotiv “Giving life to children’s content”, sono tante le novità che confermano BCBF come il più importante evento internazionale per lo scambio dei copyright, nonché un immancabile appuntamento culturale, in cui analizzare lo stato dell’arte e capire che direzione sta prendendo la creatività internazionale, tra carta e digitale.

Tra i nomi più attesi in questa edizione: gli illustratori Lorenzo MattottiGilles BacheletBeatrice AlemagnaGiulia Orecchia, Simona Mulazzani; i Comics Artist Mariko Tamaki, Antoine Dole, Antoine Le FeyerFrançoise Mouly, Art Director del New Yorker, Maria Russo, Children’s Book Editor del New York Times; gli scrittori Timothée De FombelleSusie MorgensternFabio Geda, Nicola LagioiaNadia Terranova e il filosofo Telmo Pievani; gli studiosi Leonard S. Marcus e Jack Zipes.

SHARJAH OSPITE D’ONORE

Mostre, eventi e attività animeranno il programma culturale di Sharjah Ospite d’Onore 2020 a BolognaFiere e in città, accompagnando i visitatori in un viaggio che permetterà di ripercorrere le tappe compiute da Sharjah nel corso degli ultimi quattro decenni. Il programma – a cura della Sharjah Book Authority (SBA) – metterà in evidenza anche l’approccio strategico adottato dall’Emirato – che ha ricevuto un grande impulso con la nomina di Sharjah a Capitale Mondiale del Libro 2019 da parte dell’UNESCO – nel promuovere il proprio progetto culturale globale con una speciale attenzione alla letteratura per ragazzi, fondamentale per trasmettere alle nuove generazioni i valori dell’empatia e del rispetto. Più di 20 illustratori, visual artist e narratori, provenienti dagli Emirati Arabi Uniti e dal mondo arabo tutto saranno i protagonisti del programma di appuntamenti di Sharjah Ospite d’Onore, tra incontri, seminari, workshop e una mostra allestita nel Centro Servizi di BolognaFiere.

COMICS CORNER

Questa edizione vedrà debuttare in Fiera il settore Comics e Graphic Novels, in uno spazio dedicato e completamente nuovo, con oltre 30 espositori (da Bao Publishing a Coconino Press, da Éditions Gallimard a Toon Books, da Il Castoro a Canicola Edizioni passando per i collettivi da Taiwan, Francia e Russia, per citarne alcuni).

Bologna Children’s Book Fair darà quindi il via con quest’edizione a un’esplorazione globale di uno dei segmenti del comparto editoriale in maggiore espansione. Nell’ultimo anno, negli Stati Uniti, comics e graphic novel per ragazzi hanno registrato un incremento nelle vendite del 14,5%; nello stesso periodo in Italia si registra invece un incremento del 42, 39%. Prendendo in considerazione invece il periodo dal 2015 a oggi, l’incremento arriva al 300%.

RODARI

Nel centenario della nascita del grande autore italiano pubblicato in tutto il mondo, BCBF propone la mostra Figure per Gianni Rodari: Eccellenze Italiane, esposizione di opere originali di 21 artisti che hanno dato la loro personale interpretazione dell’opera di Rodari e che racconteranno la loro visione del mondo rodariano in un incontro corale al Caffè Illustratori la mattina del primo giorno di fiera. Il programma prevede anche la conferenza internazionale, Gianni Rodari. Once upon a time: a revolution in children’s literature, a cui parteciperanno esperti di letteratura e di illustrazione per fare il punto sulla modernità del grande autore, tra i relatori, Pino Boero, Jack Zipes, Silvana Sola e Martin Salisbury. Alle numerose edizioni internazionali dell’autore è invece dedicato un focus al Caffè degli Autori, nel quale editori da diversi paesi racconteranno la sua popolarità oltre frontiera, dalla Russia agli Stati Uniti, dall’Iran alla Cina.. Inoltre IBBY, di cui BolognaFiere è socio fondatore, proporrà il convegno Il coraggio di sognare in grande, incontro che porterà a confrontarsi in Fiera i protagonisti dell’omonima antologia – nata all’interno dal progetto Bill, biblioteca della legalità – che guarda al diritto, alla verità, alla dignità, alla responsabilità attraverso un omaggio diretto, e indiretto, a Gianni Rodari. Al panel saranno presenti, tra gli altri, Berrnard Friot, scrittore, poeta, traduttore in francese di Rodari e l’illustratrice e autrice Beatrice Alemagna.

L’ILLUSTRAZIONE MONDIALE

L’illustrazione è da sempre al centro della Fiera: 2.574 illustratori da 66 Paesi per un totale di 12.870 tavole visionate da una giuria di cinque esperti internazionali provenienti dal mondo dell’illustrazione e dell’editoria per ragazzi. 76 artisti selezionati da 24 Paesi: questi i numeri dell’edizione 2020 della Mostra Illustratori, che troverà spazio al Centro Servizi, cuore della Fiera, ancora una volta nell’allestimento non convenzionale su ripiani orizzontali che tanto successo ha riscosso durante le passate edizioni. Le opere di tre artisti selezionati saranno esposte anche nella loro versione tattile per non vedenti.

E ancora, al Centro Servizi troveranno spazio tre personali: quella dell’illustratore iraniano Hassan Mousavi (vincitore del Grand Prix 2019 della BIB – Biennale di Illustrazione di Bratislava e quest’anno autore della copertina dell’Annual della Mostra Illustratori); quella dell’illustratrice lituana Rasa Jančiauskaitė (autrice con Chialab della visual identity di questa edizione della Fiera); la mostra di Sarah Mazzetti, artista italiana che lo scorso anno si è aggiudicata il X Premio Internazionale d’Illustrazione Bologna Children’s Book Fair – Fundación SM, riconoscimento che quest’anno festeggia i dieci anni con le gigantografie dei lavori dei dieci artisti vincitori che ne compongono la storia.

E ancora, la mostra dei finalisti del Silent Book Contest e la mostra Shanghai Impressions all’Illustrators Survival Corner, che quest’anno vede in esposizione le opere di tre giovani artisti norvegesi.

FOCUS AFRICA: I PIONIERI DELL’INNOVAZIONE NELL’EDITORIA AFRICANA

L’Africa riunisce metà delle 20 economie mondiali in più rapida crescita e possiede il tasso di crescita di Intenet più veloce al mondo: in un momento storico in cui l’editoria globale può trovare un bacino di nuovi lettori proprio nei mercati emergenti, l’industria editoriale africana sta gettando le basi per l’edificazione di una solida industria creativa e culturale. In tale contesto, in occasione della 57a edizione della Fiera, IPA – International Publishers Association e Bologna Children’s Book fair promuovono l’Africa Publishing Collective Stand, area condivisa in cui troveranno spazio i più innovativi esponenti dell’editoria africana, scelti in qualità di vincitori dell’Africa Publishing Innovation Fund e beneficiari della Library Restoration Initiative. Presente l’eccellenza dell’editoria africana da Ghana, Nigeria, Sudafrica e Kenya, che si riunirà in un panel per discutere delle iniziative adottate per far fronte alle sfide dell’editoria nei rispettivi Paesi, dalle barriere all’accessibilità alle lingue indigene fino all’alfabetizzazione.

PUBLISHER

Dopo aver dedicato tanto spazio al ruolo delle donne nella letteratura per ragazzi, BCBF è diventata parte attiva di PublisHer, una community formata da donne che operano nel mondo dell’editoria per discutere e affrontare le diseguaglianze di genere presenti nel settore. Con PublisHer, Bologna Children’s Book Fair dedica un focus alle differenze di genere ancora presenti nei libri per ragazzi con l’incontro Challenging the Norms in Children’s Books. Nel panel, donne che ricoprono un ruolo chiave nell’editoria internazionale, alle quali è affidato il compito di evidenziare come la consapevolezza dell’uguaglianza di genere parta anche dalla rappresentazione del femminile nella letteratura.

AUDIO LOUNGE

Per il terzo anno consecutivo, BCBF si dedica ai contenuti audio: anche nel 2019, infatti, audiolibri e podcast hanno rappresentato un settore in forte crescita a livello globale, sia nei mercati consolidati sia in quelli emergenti.  Secondo l’ultima survey di APA – Audio Publishers Association, nel 2019 il mercato americano è cresciuto di oltre il 20% rispetto all’anno precedente. All’interno del padiglione 30 nasce la Audio Lounge, un nuovo spazio collettivo che ospiterà editori di contenuti audio, studi di produzione e registrazione e piattaforme di audio streaming provenienti da tutto il mondo, con i quali sarà possibile entrare in contatto in diversi momenti. Da lunedì 30 marzo a mercoledì 1° aprile, infatti, 3 ore al giorno saranno dedicate all’Audio Speed Date, incontri one-to-one dove gli operatori professionali della fiera potranno presentare il proprio progetto, sottoporre delle domande e avere un confronto diretto con le aziende che metteranno a disposizione del pubblico di BCBF le proprie competenze in ambito audio. Nella Lounge i visitatori potranno anche ascoltare in cuffia spezzoni dei prodotti realizzati dalle aziende partecipanti. E naturalmente, torna Listen up!, alla sua terza edizione, summit internazionale sul mondo dell’audio.

LE CONFERENZE 

A conferma del proprio ruolo di piattaforma mondiale dell’editoria per ragazzi la Fiera propone, all’interno del suo vasto programma, una serie di incontri internazionali organizzati per offrire al pubblico di professionisti l’opportunità di approfondire argomenti cruciali del settore, con i più prestigiosi autori, artisti ed esperti mondiali.

Oltre all’incontro internazionale dedicato a Rodari e al focus sugli audiolibri il programma 2020 prevede il panel dedicato alla categoria speciale del BolognaRagazzi Award: Cinema: lights, camera, action… let’s read!; Beauty and the world: gli albi illustrati – tra fiction e non fiction, una riflessione su come promuovere una nuova coscienza sociale, scientifica ed estetica a partire dall’editoria divulgativa di qualità per l’infanzia; la terza Conferenza internazionale delle librerie per ragazzi,organizzata con ALIR, l’Associazione Italiana delle librerie per ragazzi. Infine, due focus sul mercato dei libri per ragazzi in Cina e in Russia, con i più recenti dati di mercato di settore, paesi in cui BCBF è attiva come organizzatore della China Shanghai International Children’s Book Fair e partner della Moscow International Book Fair per il programma professionale.

I PREMI INTERNAZIONALI

Bologna Children’s Book Fair organizza alcuni tra i più importanti premi internazionali del settore dell’editoria per l’infanzia: il BOP – Bologna Prize for the Best Children’s Publisher of the Year, alla sua ottava edizione, un premio ai migliori editori internazionali realizzato in collaborazione con AIE – Associazione Italiana Editori e IPA – International Publishers Association; il BolognaRagazzi Award (BRAW), anche nelle versioni Digital  Licensing, che rappresenta sì un riconoscimento editoriale, ma anche uno dei più importanti trampolini di lancio per la vendita del copyright a livello mondiale; il Premio Strega Ragazze e Ragazzi, nato nel 2016, che vede in azione anche quest’anno una giuria di bambini e ragazzi; in fiera l’annuncio dei vincitori e tre incontri al Caffè Autori; il Premio Internazionale d’Illustrazione Bologna Children’s Book Fair – Fundación SM, un riconoscimento per sostenere i nuovi talenti dell’illustrazione; la borsa di studio ARS IN FABULA – Grant Award; il concorso di traduzione In Altre Parole; il Silent Book Contest – Gianni De Conno Award; e, infine, la seconda edizione del Premio Carla Poesio per la miglior tesi di laurea a tema letteratura per l’infanzia.

Ma Bologna Children’s Book Fair è anche il palcoscenico d’eccellenza per grandi annunci e premiazioni: dal biennale H.C. Andersen Award, il più prestigioso riconoscimento internazionale rivolto ad autori e illustratori di libri per bambini, all’Astrid Lindgren Memorial Award, il cui vincitore verrà annunciato a Stoccolma in collegamento diretto con la Fiera di Bologna.

THE ILLUSTRATORS SURVIVAL CORNER

Con i suoi 6mila partecipanti all’anno e gli oltre 100 appuntamenti, The Illustrators Survival Corner è l’appuntamento più atteso in fiera dai giovani illustratori che vogliono ampliare le loro prospettive creative e incontrare editori internazionali e professionisti del settore. Masterclass, workshop e portfolio review: il programma del Survival Corner, situato nel padiglione 30, è a cura di Mimaster illustrazione in collaborazione con BCBF e prevede un calendario quotidiano di appuntamenti dedicati ai diversi ambiti della professione.

BOLOGNA LICENSIGN TRADE FAIR 

A completare il quadro della Bologna Children’s Book Fair, si svolge in contemporanea, al pad. 31, Bologna Licensing Trade Fair, l’unico appuntamento fieristico italiano nel settore della compravendita di licenze e dello sviluppo di prodotti basati su marchi e property affermati. Organizzata da BolognaFiere e giunta quest’anno alla sua tredicesima edizione, la manifestazione non tratta soltanto diritti strettamente collegati al target children ma brand e property di altri settori, dalla moda allo sport

Dopo il successo dello scorso anno, che ha registrato la presenza di oltre 4500 visitatori, Bologna Licensing Trade Fair torna a BolognaFiere il 30 e 31 marzo 2020. Luogo privilegiato in cui gli addetti ai lavori si incontrano, scoprono le ultime novità e si confrontano sulle nuove esigenze del mercato, BLTF offre servizi mirati ad ampliare il networking tra le aziende, a creare opportunità di business e a favorire l’ingresso nel licensing di nuovi players, creando collegamenti con mercati quali l’editoria, il digital e l’entertainment. Inoltre, un focus sulla moda con il nuovo spazio Fashion Licensing Zone, vetrina sulle collezioni moda e licensing realizzate nell’ultimo periodo, e la Licensing Retail Lounge, che da anni favorisce l’incontro tra il retailer e marchi. Infine, l’annuncio dei vincitori dei Bologna Licensing Award.

IL GIOVEDI’ DEDICATO ALLA SCUOLA: UNA CARTELLA PIENA DI STORIE

Bologna Children’s Book Fair ha deciso per questa edizione di dedicare un momento esclusivo agli insegnanti, una delle categorie professionali attente a tutto ciò che accade in Fiera e nel mondo dell’editoria per ragazzi. Giovedì 2 aprile, nella giornata conclusiva della 57esima edizione, saranno proposti incontri dedicati: percorsi di lettura a tema, a cura delle più autorevoli riviste italiane del settore come Liber, Andersen e Il Pepe Verde; meeting con gli editori italiani; dibattiti, scambi e conferenze su come promuovere la lettura in classe e portare la grande letteratura alla portata di bambini e ragazzi. Al centro delle tematiche trattate anche le problematiche e la realtà della scuola italiana. Grandi scrittori italiani saranno invitati per raccontare come la letteratura sia il più nobile degli strumenti educativi, con lectures e conferenze. Il programma verrà anticipato da una conferenza di Daniela Marcheschi sulla contemporaneità di Gianni Rodari il 28 marzo alla Sala dello Stabat Mater dell’Archiginnasio di Bologna.

SDG BOOK CLUB: IL RACCONTO DEI PRIMI TITOLI 

Bologna Children’s Book Fair, insieme all’International Publishers Association (IPA), all’International Federation of Librarian Associations (IFLA), all’European & International Booksellers Federation (EIBF) e all’International Board on Books for Young People (IBBY), ha aderito nel 2019 al progetto multilingue Sustainable Development Goals Book Club. Sulla base dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile individuati dall’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile, l’SDG Book Club ha previsto la pubblicazione di una lista di titoli per bambini e ragazzi, nelle sei lingue madri del progetto, finalizzata all’approfondimento di ciascun goal (qui l’elenco completo dei Sustainable Development Goals).

Questi titoli, rappresentativi della prima parte della ricerca, saranno raccontati in Fiera in un incontro al Caffè degli Autori e con uno speciale allestimento che vuole offrire uno spunto sui grandi temi delle Nazioni Unite alle migliaia di professionisti del settore attesi in Fiera.

NETWORK INTERNAZIONALE 

Bologna Children’s Book Fair non è solo Bologna: grazie alla sua esperienza in campo internazionale, da tre anni BolognaFiere ha costituito un network mondiale che la vede direttamente impegnata nell’organizzazione di New York Rights Fair – NYRF (dal 27 al 29 maggio 2020), nell’ambito di BookExpo, China Shanghai International Children’s Book Fair – CCBF (13-15 Novembre 2020), e dell’area professionale Children della Moscow International Book Fair (dal 2 al 6 settembre 2020).

Commenti