Le possibilità che il mercato internazionale offre all’editoria italiana e a chi vuole lavorare in editoria, le evoluzioni dei mestieri del libro e il rapporto difficile tra informazione e comunicazione sono al centro degli incontri gratuiti per studenti, professionisti e aspiranti operatori organizzati dal Master “Professione Editoria cartacea e digitale” e dal nuovo Master “BookTelling. Comunicare e vendere contenuti editoriali” dell’Università Cattolica in occasione di Bookcity Milano - I dettagli

Le possibilità che il mercato internazionale offre all’editoria italiana e a chi vuole lavorare in editoria, le evoluzioni dei mestieri del libro e il rapporto difficile tra informazione e comunicazione sono al centro degli incontri gratuiti per studenti, professionisti e aspiranti operatori organizzati dal Master “Professione Editoria cartacea e digitale” e dal nuovo Master “BookTelling. Comunicare e vendere contenuti editoriali” dell’Università Cattolica in occasione di Bookcity Milano.

Ritorna Engaging The Reader, workshop gratuito organizzato dai Master in Editoria dell’Università Cattolica all’interno del programma di Bookcity. Giovedì 15 novembre nell’Aula Pio XI dell’Università Cattolica, in largo Gemelli (dalle ore 9.30 alle ore 16.00) si parlerà di “Esperienze e sfide editoriali nel mercato globale” che l’editoria contemporanea sta sperimentando, tra fiere del libro internazionali, vendita di diritti all’estero, moltiplicazione dei formati, non solo carta, ma anche digitale, audiolibri, e poi cinema, serie tv, e nuovi modi di intendere il lavoro del libraio. Uno scenario in movimento che apre nuove prospettive, anche lavorative. La vendita di diritti all’estero e la moltiplicazione dei formati, al centro dellagiornata, sono infatti due delle linee di maggior sviluppo dell’editoria italiana, come confermano i dati Aie sullo stato dell’editoria in Italia nel 2018.

IL PROGRAMMA DI ENGAGING

La giornata inizia alle ore 9.30 con il saluto del direttore dei Master Edoardo Barbieri e l’intervento dell’Exhibition manager della Bologna Children’s Book Fair Elena Pasoli, commentato da Sandro Ferri di Edizioni E/O, che ha portato in quasi 40 lingue e ora sullo schermo L’amica geniale di Elena Ferrante, e da Marco Vigevani, socio fondatore di The Italian Literary Agency. Segue l’assegnazione del premio Ancora Aldina a Marino Zorzi, esperto di storia del libro e già direttore della Biblioteca Nazionale Marciana, e i premi Master Professione Editoria a Giuseppe Bonacina, giornalista e fin dai primi anni tra i docenti della Scuola di Editoria e del Master, a Giovanna Zoboli, fondatrice della casa editrice per bambini Topipittori, e alla libreria Tempo Ritrovato Libri di Luca Allodi. Dalle ore 11.30 la tavola rotonda “Editoria tra locale, globale e… immateriale”, con le esperienze di Veronica Manfrotto della Libreria Palazzo Roberti, che da Bassano del Grappa crea connessioni (e profitti) tra provincia e mondo intero, di Federica Ceretti della multimedia company Hearst Digital Media, che, tra carta e digitale, da “Cosmopolitan” a “Elle”, opera a cavallo dei continenti, fino a Marco Ragaini di Storytel, che a partire dalla Svezia in vari Paesi, compresa l’Italia, realizza e distribuisce audiolibri. Conduce l’incontro Paola Di Giampaolo, responsabile progettazione e coordinamento dei Master.
Alle ore 14,30, il programma prosegue con la presentazione del nuovo volume della collana “I mestieri del libro” di Editrice Bibliografica: L’ufficio stampa in editoria, di Maria Vittoria Gatti, frutto del lavoro di una redazione speciale formata dai venticinque allievi del Master coordinati dai docenti Elisa Calcagni e Matteo Spagnolo. Uno strumento utile per chi vuole svolgere questo mestiere o già lo svolge.
La giornata si conclude con la consegna dei diplomi agli studenti del Master Professione Editoria, e della Borsa di Studio dedicata alla memoria di MarcoBerrini, seguite dalla presentazione del nuovo Master BookTelling. Comunicare e vendere contenuti editoriali, in partenza proprio nei giorni di Bookcity.

IL CICLO “LAVORARE IN EDITORIA”

Tra il 16 e il 18 novembre si terrà inoltre la nuova edizione di “Lavorare in editoria”, ciclo di incontri sui mestieri del libro organizzato dai Master in Editoria dell’Università Cattolica in collaborazione con Editrice Bibliografica. Venerdì 16 novembre (15:00-16:30) al Laboratorio Formentini per l’Editoria di via Marco Formentini 10 a Milano, La libertà di scrivere bene con i consigli fuori dagli schemi della linguista Donata Schiannini, perché l’italiano “va dove vuole, senza lasciarsi condizionare da tutti quelli che si preoccupano di salvarlo da pericoli inesistenti”.
Sabato 17 novembre (ore 14:00-15:30), nella stessa sede del Laboratorio Formentini, A dire il vero. L’ufficio stampa in editoria. E non solo, confronto a più voci tra giornalisti e addetti stampa sul difficile equilibrio tra informazione e comunicazione. Intervengono Maria Vittoria Gatti, autrice del volume L’ufficio stampa in Editoria (Editrice Bibliografica), Silvia Introzzi e Carlo Fumagalli.
Lo stesso giorno (ore 15:30-17:00) in Assografici Piazza Castello 28 il Laboratorio di correzione bozze. I partecipanti, seguendo le istruzioni di Elisa Calcagni, si metteranno alla prova e avranno la possibilità di vincere un contratto con Editrice Bibliografica per correggere le bozze di un libro in uscita.
Domenica 18 novembre (ore 19:00-20:00) all’Anteo Palazzo del Cinema di piazza Venticinque Aprile 8 Scrivere per i media: cinema, tv e radio, con Cristina Borsatti, Gianpiero Kesten e Luca Gattuso. La partecipazione agli incontri è gratuita e libera, fino a esaurimento posti.
Iscrizioni a Engaging The Reader qui.

Commenti