Un campus estivo di due settimane per conoscere il mondo giocando con la scrittura - I dettagli

In Italia vivono più di 3 milioni di ragazzi tra gli 11 e i 16 anni. Si informano attraverso internet, i social, gli youtuber e whatsapp. Gli adulti – che per il resto sono iperprotettivi – in molti casi sembrano aver rinunciato a informarli su quello che accade nel mondo e a cercare di dar loro gli strumenti per interpretarlo.

Parte da questa premessa l’idea del corso “Guardare il mondo – Campus estivo di scrittura per ragazzi” promosso a Milano da Belleville, che nasce per aiutare i ragazzi e le ragazze a capire dieci questioni fondamentali della loro vita.

Ogni mattina, dalle 10 alle 13, si affronterà un tema: l’acqua, il cambiamento climatico, la popolarità, l’informazione, i telefonini, la migrazione, lo sport, la democrazia, le armi e l’amore. Ogni lezione – si legge nella presentazione – sarà costruita come un gioco, utilizzando filmati, immagini e oggetti di uso quotidiano. Nella seconda parte della lezione i ragazzi faranno esercizi di scrittura creativa sul tema trattato.

L’appuntamento è dal 17 al 28 giugno. Il campus è curato da Enrico Ernst, che insegna scrittura da tredici anni nelle scuole, nelle biblioteche, nei centri culturali, a Milano e dintorni.

Commenti