Da Nord a Sud, molte librerie stanno offrendo il servizio di consegna a domicilio. Non solo: a Lecco la libreria volante propone anche gruppi e letture online, oltre a giochi letterari per ragazzi. E Radio Radicale dà spazio a scrittrici e scrittori - I dettagli

Come abbiamo raccontato, in queste ore sono tanti gli hashtag che circolano sui social, attraverso cui lettrici e lettori, autrici e autori, libraie e librai, editori, bookinfluencer e addetti ai lavori condividono le proprie letture.

LIBRAI A DOMICILIO

Dal canto loro, in questi giorni di paura e confusione, in cui si deve restare a casa per proteggersi e per non alimentare la trasmissione della COVID-19, molte librerie, costrette ormai da giorni ad annullare o rimandare presentazioni, eventi e gruppi di lettura, si stanno attivando con iniziative reali e virtuali. A questo proposito, da Nord a Sud, molte librerie stanno offrendo il servizio di consegna a domicilio: il sito TheBookadvisor ne segnala alcune, divise per regione.

LE TANTE INIZIATIVE DELLA LIBRERIA VOLANTE DI SERENA CASINI

Già da anni propone questo servizio La libreria volante, fondata a Lecco da Serena Casini. E non è la sola iniziativa a cui ha pensato la libraia nelle settimane dell’emergenza coronavirus: “Siamo una comunità: la libreria è il luogo che ha reso possibile crescere e farla diventare grande, dove sarà bellissimo vedersi anche senza abbracci, dove vi aspettiamo, anche se al metro di distanza opportuno. Ma la nostra comunità è volante per definizione, l’abbiamo chiamata così e ora è il momento di crederci più che mai: siamo noi, un insieme di persone accomunate dall’amore per i libri. E noi restiamo anche a distanza. Voliamo da voi in tanti modi: per esempio, le letture ad alta voce per bambini non spariranno, resteranno, anzi, ogni sabato alle 16:30 ci saremo, virtualmente, ma ci saremo. Vi basterà connettervi alla pagina Facebook della libreria. Ci saremo con le consegne e i libri a domicilio (si può pagare oltre che in contanti, anche via Paypal e possiamo mettervi i libri nella cassetta della posta – consegna #notouch). Resteranno i gruppi di lettura, se per un periodo indefinito non riusciremo a fare gruppi di lettura di persona, allora li faremo virtuali attraverso Hangout di Google. Ci saremo con il gioco per ragazzi, ‘A colpi di libri volanti’, loro per primi devono trovare un buon modo per passare il tempo in casa e qui la nostra proposta. Vi possiamo portare libri e scheda per il gioco a domicilio”.

Spiega Casini: “Abbiamo pensato di aiutare, come possiamo, gli studenti che in questi giorni vedono venire meno una loro certezza, la scuola. Il pensiero è stato trovare qualcosa, un gioco magari, che desse loro modo di impiegare il tempo leggendo e divertendosi. Da oggi infatti parte la sfida di lettura per ragazzi per Primaria e Secondaria di Primo grado A colpi di libri volanti. Si tratta di un gioco dove è il gruppo a vincere (vince la classe in cui saranno letti più libri), però per giocare non si deve stare in gruppo, ma venire singolarmente in libreria, ritirare la scheda di gioco e prendere un libro, e leggerselo. Oppure possiamo portare il kit a casa: scheda per giocare e un paio di libri da cui iniziare il gioco. Se vi state chiedendo che cosa si vince: la classe che ha letto di più riceverà una scatola con un libro a studente. Gli alunni, insieme ai professori, decideranno se lasciare i libri nella biblioteca di classe o di scuola, oppure portarli a casa”. E non è finita: “Ogni sabato, a partire dal prossimo, leggiamo ad alta voce per tutti quelli che sono a casa. Faremo sempre dirette Facebook dalla pagina della libreria. Leggeremo il Gruffalò e altri classici divertenti, che possiamo anche portarvi a domicilio prima e dopo l’incontro. Sarà bello anche perché potrete rivedere il video connettendovi sulla pagina successivamente”.

LA “LIBRERIA RADIOFONICA” DI RADIO RADICALE

Se le presentazioni in libreria vengono inevitabilmente annullate, in queste settimane Radio Radicale ha deciso di trasformare il programma Le parole e le cose, a cura di Massimiliano Coccia, in una sorta di “libreria radiofonica”, con vere e proprie presentazioni radiofoniche con ospiti, riflessioni e dibattiti che nascono dai libri ma arrivano nel quotidiano. “Non è molto ma speriamo che chi ascolterà possa decidere di acquistare un libro e di dare fiato a un settore centrale per la vita del nostro Paese”, spiega il conduttore. Tra i primi appuntamenti: Francesca D’Aloja presentata da Teresa Ciabatti, Gino & Michele presentati da Cristiano Militello e Alberto Albertini presentato da Mariapia Veladiano.

Commenti