Multimage, associazione no-profit di Firenze, ha deciso di essere l'editore de "La sfida": un libro no profit per bambini tra i 7 e i 9 anni, incentrato sul diritto al gioco e alla partecipazione dei bambini, come stipulato dalla Convenzione ONU. Una storia che tratta temi come la protezione dell'ambiente, l'uguaglianza di genere, la non-discriminazione e l'integrazione

L’autore Stefano Montanari e l’illustratrice Arianna Operamolla hanno preso parte al progetto di Multimage, un’associazione no-profit di Firenze che ha deciso di essere l’editore del volume La sfida.

Multimage cerca di promuovere valori come la centralità dell’essere umano e dei suoi diritti, la non-violenza, la non-discriminazione, la convergenza delle diversità, l’economia solidale, il bene comune e la spiritualità. Cerca così di essere un punto di riferimento editoriale per tutti coloro che vogliono pubblicare documenti editoriali che riguardano i diritti umani.
copertina la sfida benefico

Questo libro è un racconto a capitoli per bambini tra i 7 e i 9 anni, incentrato sul diritto al gioco e alla partecipazione dei più piccoli, come stipulato dalla Convenzione ONU, che a novembre 2019 compie 30 anni. I protagonisti de La sfida sono Max, Azadi, Lucia, Toni, Karim e la sua gatta Ombra. La passione di Max, undici anni, è il calcio. Ogni pomeriggio dopo scuola incontra i suoi amici per delle partite al parco. Quel luogo però potrebbe sparire presto: il sindaco vuole costruirci un parcheggio. Per salvare la loro zona preferita, i bambini decidono di sfidare l’intera giunta comunale a una partita…

Una storia che tratta temi d’attualità e importanti per la crescita come la protezione dell’ambiente, l’uguaglianza di genere, la non-discriminazione e l’integrazione.

Commenti