Un successo l'ultima iniziativa promozionale: 11 titoli ai primi posti delle classifiche di tutti gli store nel giorno di Natale - I dettagli

Si è rivelata un successo l’iniziativa promozionale e-book del Gruppo editoriale Mauri Spagnol, che ha visto 11 titoli conquistare i primi posti delle classifiche di tutti gli store nel giorno di Natale. L’iniziativa, dal nome “Certe cose succedono solo a Natale”, ha visto offrire in e-book, a prezzi significativamente scontati, il meglio della produzione del gruppo guidato da Stefano Mauri. Un segnale concreto, anche per festeggiare il recente abbassamento dell’Iva sull’e-book, che nel 2015 consentirà al mercato digitale libri di rafforzarsi in Italia, fatto importante visto il ritardo nell’utilizzo degli strumenti digitali da parte degli italiani rispetto alla media Ocse.

L’iniziativa promozionale, nel giorno più importante dell’anno per gli acquisti di libri digitali, quando centinaia di migliaia di nuovi utenti utilizzano per la prima volta i tablet e gli e-reader ricevuti come dono natalizio, ha visto vincere la qualità. A partire da due titoli di recenti Nobel: Patrick Modiano, Premio Nobel per la Letteratura 2014 con  Dora Bruder e Malala Yousafzai, Premio Nobel per la Pace 2014, con Io sono Malala. E ancora: Io amo – Piccola filosofia dell’amore di Vito Mancuso; la Trilogia dell’amicizia di Luis Sepúlveda; Tzvetan Todorov con il suo illustrato su Goya. L’iniziativa ha coinvolto inoltre alcuni dei principali bestseller di questi mesi: Avrò cura di te di Massimo Gramellini e Chiara Gamberale, che anche in cartaceo è stato il libro più venduto del periodo; Il dio del deserto di Wilbur Smith; Il cacciatore del buio, l’ultimo thriller di Donato Carrisi; Il baco da seta, detective story scritta sotto pseudonimo dalla più famosa autrice del mondo, J.K. Rowling, l’inventrice della saga di Harry Potter. A completare l’offerta,, la fiaba natalizia di Andrea Vitali Di impossibile non c’è niente e un fenomeno internazionale nell’ambito New Adults: Uno splendido sbaglio di Jamie McGuire.

“Probabilmente è stata l’iniziativa e-book di maggiore successo mai realizzata in Italia finora, con decine di migliaia di copie vendute in poche ore”, commenta Alessandro Magno, direttore Area Digital GeMS. “La cosa che colpisce maggiormente, a parte i numeri, è che i lettori e-book – pure sommersi quotidianamente da offerte, da titoli gratuiti spesso di bassa qualità, da titoli self-published venduti anche a meno di un euro, da modelli di subscription che consentono di accedere a un’offerta quantitativamente vasta con un periodo di prova gratuito – i lettori, dicevo, hanno preferito premiare libri di altissima qualità nel giorno più importante dell’anno per il mercato e-book. Il nostro Gruppo, grazie alla valorizzazione del catalogo e della proposta delle nostre case editrici (Garzanti, Longanesi, Bollati, Salani, Guanda, Ponte alle Grazie, Tea, Vallardi, Corbaccio, Chiarelettere, Nord) nel 2014 oltre a crescere nel mercato maggiore, quello dei libri cartacei, in e-book ha conquistato una quota di mercato significativamente superiore diventando il secondo gruppo editoriale per quota di mercato secondo gli store. Eppure nel mercato e-book ci confrontiamo non solo con gli altri editori libri, ma anche con il self publishing, gli editori di quotidiani, gli editori solo digitali, alcune major cinematografiche che fanno e-book interattivi, alcuni player solo digitali, etc. Dunque anche nel digitale sono gli editori tradizionali a saper utilizzare meglio il canale e le tecnologie e ad avere i contenuti di qualità. Il Gruppo editoriale Mauri Spagnol è sempre attento alle esigenze del consumatore, che vuole sì prezzi ragionevoli, ma anche qualità di autori e contenuti. Il fatto che questa non sia misurabile dagli algoritmi non ci trattiene dal ricercarla in ogni nostra scelta poi di fatto premiata dai consumatori. Peraltro lo sforzo di usare bene il digitale per gli editori libri non si limita al mondo e-book. In GeMS dialoghiamo costantemente con i nostri lettori sui social, con una community di centinaia di migliaia di utenti su Facebook e Twitter e un elevatissimo Engagement Rate. Abbiamo lanciato a novembre quello che vuole essere il sito di riferimento per lettori, librai e addetti ai lavori, www.illibraio.it. A fine gennaio lanceremo un’app innovativa e il primo database delle librerie italiane, a riprova che il digitale non è nemico del fisico, e anzi può aiutare i lettori a scoprire la libreria più vicina o più aderente ai loro bisogni”.

CLASSIFICA E-BOOK AMAZON – 25/12/2014

Amazon

CLASSIFICA E-BOOK IBS.IT – 25/12/2014

Ibs

CLASSIFICA E-BOOK KOBO – 25/12/2014

kobo

 

 

Commenti