Renza Doda, edicolante di Paderno Dugnano, ha iniziato a raccogliere nella sua storica edicola di via Coti Zelati i vecchi libri che nessuno voleva più, mettendoli gratuitamente a disposizione dei clienti

L’edizione milanese del Corriere della Sera racconta la storia di Renza Doda, edicolante di Paderno Dugnano, che ha iniziato a raccogliere nella sua storica edicola di via Coti Zelati i vecchi libri che nessuno voleva più. Da giornalaia a bibliotecaria? Sì, perché i libri – rigorosamente usati – esposti e messi liberamente a disposizione, non sono in vendita. Allo stesso tempo, il successo dell’iniziativa ha dato una spinta anche alla vendita di giornali e riviste.

“Tutto è cominciato quando un noto medico di Paderno Dugnano morì improvvisamente. Bibliomane, aveva lasciato in eredità cinquecento volumi. Ma la figlia, che viveva in un piccolo appartamento, non sapeva dove metterli. Mi chiese aiuto e io risposi quasi d’impeto: li prendo io. La sola idea che finissero al macero mi faceva piangere il cuore”, racconta la giornalaia al Corriere. E così ora ogni giorno in tanti portano libri a Renza.

Commenti