Dal 29 al 31 luglio incontri, tavole rotonde, concerti e presentazioni per portare alla ribalta le piccole e medie realtà editoriali

In arrivo la prima edizione di Elbabook, festival isolano dedicato all’editoria indipendente, ospitato dal 29 al 31 luglio da un suggestivo borgo incastonato tra mare e montagne: Rio nell’Elba.

L’idea, come spiega un comunicato, è dell’editore digitale italo-francese Meme Publisher, che ha sede tra Ferrara e Parigi, e che è riuscito ad aggiudicarsi il bando per dare corpo al progetto di riqualificazione turistica e artigianale di Rio nell’Elba. La direzione artistica è stata affidata Marco Belli, e quella organizzativa a Roberta Bergamaschi e Andrea Lunghi.

In programma una tre giorni di incontri, tavole rotonde, concerti e presentazioni per portare alla ribalta le piccole e medie realtà editoriali, insieme alle piccole e medie istituzioni, e disegnare strategie per la loro valorizzazione, per la “bibliodiversità” e la tutela del lavoro. Tanto che la mappa conterà 24 case editrici provenienti da tutta la Penisola, tra le quali Tunuè, Voland, Nottetempo, 66thand2nd, Uovonero, Saecula e Asino Edizioni. La Terrazza del Barcocaio, Piazza del Popolo, Il Bastione, il Teatro Garibaldi e Piazza Matteotti saranno le cornici naturalistiche del festival, sino al Passo della Pietà.

Commenti