@Emily Dickinson, #EmilyDickinson, #InstaEmilyDickinson... Se la famosa scrittrice americana avesse avuto Facebook, Twitter, Instagram, cosa avrebbe pubblicato? Scopri l'esperimento della visual artist Rosanna Bruno...

Nel 2014 lo scrittore Andrea Camilleri, insieme a Michele Serra e a Claudio Magris, era stato protagonista di una polemica contro i fake account di Twitter e Facebook (finti profili gestiti da ignoti con la voglia di fingersi scrittori famosi).

In America, invece, la visual artist di Brooklyn Rosanna Bruno, ha immaginato, sulla rivista Bomb Magazine (fonte delle foto, ndr), la vita social di Emily Dickinson. Cosa sarebbe accaduto se le scrittrice statunitense, nata ad Amherst il 10 dicembre 1830 e morta il 15 maggio 1886, avesse avuto un profilo Facebook? Cosa avrebbe “twittato” una delle maggiori rappresentanti della lirica del XIX secolo, famosa per l’oscurità delle sue poesie? Cosa avrebbe pubblicato su Instagram un’autrice che declamava “A tutti è dovuto il mattino, ad alcuni la notte. A solo pochi eletti la luce dell’aurora”?

Ecco, Rosanna Bruno ha provato, ironicamente, a rispondere a queste domande realizzando “The Slanted Life of Emily Dickinson”, “La vita ‘parallela’ di Emily Dickinson”: si tratta di una serie di illustrazioni sulla vita social della poetessa, con un username Instagram (recluse1830), la dichiarazione della situazione sentimentale su Facebook (“In una situazione complicata”), e un set di emoticons che la scrittrice avrebbe (probabilmente) usato.

dickinson-instagram

I temi di Instagram sono quelli delle poesie: natura, solitudine e introspezione.

dickinson-facebook

“Un uccellino deve essere mio amico”, uno status su uno degli animali protagonisti della sua poesia e compagni della sua solitudine.

dickinson-twitter

2.649 tweet, 28 following, 8 followers: purtroppo Emily Dickinson sarebbe stata una “reclusa” anche su Twitter.

o-EMILY-EMOJI-570

“Alcuni dicono che una parola è morta quando viene detta, io penso che cominci a vivere solo allora”, diceva Emily Dickinson; se avesse “vissuto” sui social avrebbe ritirato la propria affermazione, sostituendo le parole con delle immagini ad hoc per la propria poetica.

LEGGI ANCHE:

6 profili Instagram da seguire se ami leggere

Ragazzi belli che leggono: la gallery del fenomeno social del momento

 

Commenti