Continua l’ascesa dell'editoria per ragazzi: nel 2015 il mercato è infatti cresciuto del 7,9%, trainando l’intero comparto. In questo contesto, dal 4 al 7 aprile, torna l'appuntamento con Bologna Children's Book Fair

L’editoria per ragazzi nel 2015 cresce del +7,9% con un fatturato che raggiunge i 182 milioni di euro (esclusa la Grande distribuzione organizzata: dati Nielsen per AIE) e conferma il suo trend. È proprio questo segmento a trainare tutto il comparto librario verso i primi segnali positivi (+0,7% per il mercato complessivo del libro nei canali trade: librerie, online, gdo – fonte: Nielsen per AIE). Questi sono solo i primi elementi che fotografano il settore, così come emergono dal “Rapporto sull’editoria per ragazzi 2016”, a cura dell’Ufficio Studi dell’Associazione Italiana Editori, in uscita in  ebook il 4 aprile in occasione dell’apertura della Fiera internazionale del Libro per Ragazzi di Bologna (4–7 aprile) e firmato, eccezionalmente, da Gianni Peresson di AIE e da Pierdomenico Baccalario.

LEGGI ANCHE – Libri per ragazzi: consigli di lettura per l’estate 2016

Forte di risultati così positivi, come sottolinea un comunicato, il meglio dell’editoria per bambini e ragazzi torna alla Fiera internazionale del Libro per Ragazzi con Facce da Libri: per il sesto anno consecutivo si ripropone (e cresce) la serie di incontri tra studenti e autori/illustratori, organizzata da AIE in collaborazione con la Fiera del libro per Ragazzi di Bologna, Bologna Fiere, il Comune di Bologna e l’Istituzione Biblioteche di Bologna.

I giovani lettori saranno così i protagonisti sia di Facce da Libri in città, una serie di appuntamenti nelle biblioteche di Bologna, sia di Facce da Libri in fiera, una nuova proposta che porterà le scuole in fiera.

Facce da Libri in città farà scoprire ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie di Bologna le facce di chi li i libri li fa e li scrive, mobilitando in tre giorni di incontri – il 4, 5 e 6 aprile –, duemila bambini di oltre 15 scuole, 12 biblioteche cittadine, 19 marchi editoriali, in 33 incontri con grandi scrittori e illustratori per ragazzi. Tra gli altri parteciperanno Andrea Vitali, Beatrice Masini, Antonio Ferrara, Guido Conti e Nicola Davies.

Novità di quest’anno sarà però Facce da Libri in fiera: grazie al Gruppo Ragazzi di AIE e agli organizzatori della Fiera internazionale del Libro per Ragazzi, 6 classi tra scuola dell’infanzia, primaria e secondaria il 7 aprile visiteranno gli stand di alcuni editori per capire “Il mestiere del libro”.

«Noi editori per ragazzi siamo convinti che per fare una seria azione di promozione alla lettura sia necessario coinvolgere le scuole e le biblioteche – ha sottolineato la responsabile del Gruppo Editori per Ragazzi di AIE, Francesca Archinto – e solo facendo rete tra tutte le istituzioni sarà possibile formare lettori consapevoli, curiosi e appassionati».

Torna anche il BOP – Bologna Prize for the Best Children’s Publishers of the year. Promosso da BolognaFiere e AIE, il premio è rivolto agli editori che più si sono distinti per il carattere creativo e la qualità delle scelte editoriali nel 2015.

Commenti