Lo storico premio internazionale della satira, giunto alla 47esima edizione, diventa anche un festival, in programma dal 9 al 13 luglio d Forte dei Marmi. Tra gli ospiti, Makkox e Luca Bottura, Elio e Rocco Tanica, Ascanio Celestini e Stefano Massini

Da 47 anni premia il graffio satirico italiano e internazionale di scrittori, giornalisti, disegnatori, comici da Achille Campanile a Ficarra e Picone, da Cesare Zavattini a Roberto Benigni, da Zerocalcare a Leonardo Sciascia, da Liza Donnelly a Indro Montanelli, e ancora Fiorello, Dario Fo, Corrado Guzzanti, Virginia Raffaele, Enzo Biagi, Mikhail Zlatkovsky, Le Canard Enchaîné e tantissimi altri.

Parliamo del Premio di Satira Politica di Forte dei Marmi, il riconoscimento alla critica che da quest’anno, per scelta del sindaco della città Bruno Murzi, si fa in due per diventare anche un festival.

Il primo evento in Italia dedicato alla satira politica, ideato e diretto da Beppe Cottafavi, si terrà dal 9 al 13 luglio, negli spazi di Piazza Garibaldi e Villa Bertelli con ospiti tra i quali Elio e Rocco Tanica, Makkox e Luca Bottura, Ascanio Celestini, Stefano Massini e tanti altri e una giuria di esperti guidata da Serena Dandini, Lilli Gruber e Beppe Cottafavi.

Il programma

Festival satira politica forte dei marmi programma

 

Commenti