Il manager torinese Giuseppe De Gregori prenderà il posto di Antonio Giuffrè nella direzione della casa editrice

Antonio Giuffrè, classe 1969, dopo 13 anni lascia la guida dell’omonima casa editrice, recentemente acquisita dal Gruppo editoriale francese Editions Lefebvre Sarrut.

A prendere il suo posto Giuseppe De Gregori, manager torinese che “darà continuità alla strategia di innovazione e di integrazione tra prodotti e servizi avviata da Antonio Giuffrè”. La casa editrice, fondata a Milano nel 1931 da Giuffrè, è specializzata nel settore giuridico e universitario, fiscale e scientifico.

“Ringrazio Antonio per il supporto prezioso e per la lungimiranza delle sue scelte strategiche, che oggi fregiano Giuffrè Editore di un florido portafoglio prodotti digitali e software accanto a quello tradizionale e di un presidio importante del mercato fiscale oltre che di quello legale”, dichiara Rudi Mesotten, Presidente di Giuffrè Editore. “Giuffrè prosegue nella sua traiettoria di crescita e di consolidamento della leadership di mercato forte anche del suo ingresso in un Gruppo europeo orientato all’innovazione, che ogni anno investe una cospicua parte del suo fatturato in R&D”.

Commenti