L’edizione inglese del libro di David J.Linden Touch, dedicato alla “scienza della mano, del cuore e della mente”, tenta l’avventura nella quarta dimensione. Con scarsi risultati...

L’edizione inglese del libro di David J.Linden Touch, dedicato alla “scienza della mano, del cuore e della mente”, tenta l’avventura nella quarta dimensione: per sottolineare il tema della tattilità l’editore Viking ha chiesto allo stampatore Clays di realizzare una sovraccoperta reattiva al calore della mano di chi la impugna.

Dopo aver speso 16 sterline e 99 pence, posso assicurarvi che il risultato è deludente: la carta non fa altro che evidenziare brevemente le ditate del malcapitato lettore, e l’effetto non appassiona.

Se l’è cavata meglio la più conservativa Viking americana, che ha chiesto a un jacket designer una soluzione visiva adeguata, e direi che l’ha ottenuta. La strada dell’innovazione è lastricata di cadaveri.

Touch

Touch

LEGGI ANCHE:

Le Città invisibili di Calvino illustrate da tre artisti americani  

Commenti