Torna in libreria, con una nuova traduzione, "Tra un atto e l’altro", uscito nel 1941, a pochi mesi dal suicidio dell’autrice che ha segnato il '900 letterario

Tra un atto e l’altro (in uscita per Nottetempo), è l’ultimo romanzo di Virginia Woolf, pubblicato postumo nel 1941, a pochi mesi dal suicidio dell’autrice. A più di trenta anni dall’ultima traduzione italiana, Chiara Valerio, dopo aver curato le edizioni di Flush e Freshwater, riporta in libreria il grande romanzo dimenticato dell’autrice di Al Faro (1927) e Orlando (1928), “restituendoci l’allegria di un testo che era stato finora letto alla luce sinistra del suicidio dell’autrice”.

La trama ci porta in un pomeriggio di mezza estate del 1939: mentre l’Inghilterra è già in guerra, in campagna Miss La Trobe prepara il suo spettacolo, che ha per protagonisti gli abitanti del villaggio e che si svolgerà nel magnifico portico della casa degli Oliver. Tra un atto e l’altro è un romanzo “di voci che si rincorrono e si sovrappongono, di fantasticherie e di tradimenti, che rimbalzano dalla recita di Miss La Trobe al presente di Isa e Mr. Oliver”.

http://mail20b.webmail.libero.it/cp/ps/Mail/Downloader?uid=%24tFqO3K%2FsZ6o%3D&contentSeed=%24bei6VI6sPMmXK4wvSlTBOiKqYTY9Q8J5&pct=%24v%2FehI9g0ocqGBG%2B23moEZ9aJeoNBzayL&c=%24CIqUSziDHVw%3D&_cpsa=W241Yepmk5M%3D&an=%24z7FKb4m2VLGR6IZ9xe8T6olRLE8pkqr7&udh=%24Jgp0HeE6AuGvy17VhAp%2FkfudaYvFIdvk&_cpiv=vhwoYlc0dYY%3D&disposition=%24i2Cjd8frjvI%3D&fp=%24v%2FrrXTWQ88s%3D&dhid=%24REB6GUpJSYry2rLAuOMc6UIrSfZAvms7&ai=5

LEGGI ANCHE:

Nel 2016 in libreria gli inediti (in francese) di Jack Kerouac

Commenti