Dal 13 al 16 novembre oltre 900 eventi dedicati ai libri nella "capitale dell'editoria italiana"

Dopo il successo di pubblico della passata edizione, torna dal 13 al 16 novembre 2014 Bookcity Milano, manifestazione promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e dal Comitato promotore BookCity composto da Fondazione Rizzoli Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri, con il contributo di Camera di Commercio di Milano e AIE (Associazione Italiana Editori), con il sostegno di AIB (Associazione Italiana Biblioteche), ALI (Associazione Librai Italiani) e LIM (Librerie Indipendenti Milano). L’iniziativa si avvale della partecipazione di Intesa Sanpaolo come Main Partner, a cui si aggiunge il contributo di Fondazione Cariplo e il sostegno di EXPO 2015, Borsa Italiana, Fastweb, Gioco del Lotto, Assicurazioni Generali, Canon, Alessi, Federazione della Carta e della Grafica, Campari, Car2Go, Essent’ial, FPE, PosteItaliane.

“Una terza edizione che è anche la prima edizione metropolitana di Bookcity, che coinvolge molte biblioteche del nuovo, allargato territorio milanese, estendendo progressivamente i confini della manifestazione sempre più lontano dal centro – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno –. Con questa nuova edizione inoltre, mentre da un lato consolidiamo il ruolo protagonista delle scuole con oltre 170 progetti attivi sull’area metropolitana, dall’altro istituiamo una tradizione nuova, quella di conferire il Sigillo della Città a un grande autore della letteratura contemporanea che partecipa a Bookcity: quest’anno sarà David Grossman, a significare la grande attenzione ai temi più sensibili dell’attualità e per sottolineare il contributo fondamentale della letteratura al dibattito sociale e politico e, dunque, alla storia”.

Bookcity è un progetto dedicato al libro e alla lettura, che prevede tre giorni (più un quarto riservato alle scuole, il 13 novembre, con oltre 100 eventi per studenti di scuole e università) durante i quali vengono promossi incontri, presentazioni, dialoghi, letture ad alta voce, mostre, spettacoli, seminari sulle nuove pratiche di lettura, a partire da libri antichi, nuovi e nuovissimi, come evento individuale, ma anche collettivo.

Si legge nel comunicato di presentazione, “Bookcity, grazie a decine di soggetti culturali e economici, coinvolge l’intera filiera: editori grandi e piccoli, librai, bibliotecari, autori, agenti letterari, traduttori, grafici, illustratori, blogger, fino a lettori, scuole di scrittura, associazioni e gruppi di lettura, il mondo delle scuole e dell’università. Una promozione capillare della lettura e della scrittura attraverso diverse e originali modalità di avvicinamento e coinvolgimento di lettori di ogni età”.

Grande attenzione alle librerie indipendenti. A questo proposito, Agorà di Expo Milano 2015 – il padiglione progettato da Michele De Lucchi – ospiterà, nel Cortile delle Armi del Castello Sforzesco, la Libreria in cui saranno in vendita gli oltre 900 volumi presentati a BookCity. Gestita da LIM – l’Associazione che riunisce 26 Librerie Indipendenti Milanesi – accoglierà molti autori della rassegna, che avranno una postazione dedicata alla firma dei libri.

L’evento è dislocato in diversi spazi della città metropolitana, tra cui biblioteche, librerie, luoghi deputati alla lettura e al libro, spazi insoliti, con la novità di nuove e prestigiose sedi tra cui il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, il Circolo Filologico, la Borsa Italiana/Palazzo Mezzanotte, Palazzo Cusani, il Palazzo del Ghiaccio, la Cavallerizza, QC Terme di Milano, le biblioteche della Grande Milano.

 

Come per la passata edizione molti dei luoghi sono veri e propri poli tematici, destinati al dialogo su temi specifici: CIBO E CUCINA – Società Umanitaria / CORPO E SALUTE – Terme di Milano / DESIGN – Triennale di Milano / ECONOMIA – Borsa Italiana-Palazzo Mezzanotte / FILOSOFIA – Cavallerizza del FAI e Circolo Filologico / FOTOGRAFIA – Palazzo del Ghiaccio / FOCUS MILANO – Villa Necchi Campiglio / ILLUSTRAZIONE E FUMETTO – Castello Sforzesco-Sala Bertarelli / MESTIERI DEL LIBRO – Palazzo Reale e Biblioteca Sormani / MUSICA CLASSICA – Palazzo Cusani / MUSICA CONTEMPORANEA – Teatro dal Verme / POESIA – Casa Merini / SCIENZE – Museo Civico di Storia Naturale / SPETTACOLO – Piccolo Teatro Grassi e Teatro Franco Parenti / STORIA – Museo del Risorgimento / BAMBINI – MUBA – Rotonda di via Besana.

Per facilitare la consultazione degli oltre 900 eventi presenti nel cartellone sono state inoltre individuate 8 categorie a loro volta suddivise in temi che, in modo molto libero ma indicativo, offrono diversi percorsi di lettura: NARRATIVA E POESIA  (Autori stranieri / Autori italiani / Noir e fantasy / Poesia), CORPO (Cibo e cucina / Sport / Benessere, salute e bellezza), PENSIERO (Scienza / Filosofia e spiritualità / Religione / Psicologia), SOCIETÀ E TERRITORI (Il vento dell’Est / Il caso Italia / Economia e lavoro / Storia / Viaggi / Forum Città Mondo / Milano), SPETTACOLO (Teatro / Cinema / Televisione e radio / Musica), IMMAGINE (Arte / Fotografia, illustrazione, fumetto /Architettura e design), MESTIERI DEL LIBRO (Forum del Libro / Editoria / Digitale), BAMBINI.

 

Bookcity prevede anche diversi progetti speciali, alcuni di questi attivi da tempo sul territorio:

  • PROGETTO SCUOLE

Anche quest’anno il Comitato promotore di Bookcity, con il patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, ha voluto dedicare uno spazio speciale alle scuole con l’obiettivo di valorizzare Milano  capitale dell’editoria, il suo tessuto di case editrici, associazioni e professionisti del settore, e mettere in comunicazione due mondi che pur parlando lingue diverse si muovono sullo stesso terreno della lettura.

Sono stati attivati 170 progetti ideati da editori, associazioni e professionisti del mondo dell’editoria messi a disposizione delle scuole, dalle elementari alle secondarie superiori, nella città metropolitana; oltre 250 scuole e 1300 classi hanno risposto/aderito, coinvolgendo oltre 20.000 ragazzi.

Da settembre fino ai giorni di Bookcity ma anche oltre, si sono quindi tenuti e si terranno nelle classi o nei luoghi della manifestazione laboratori, incontri con l’autore, concorsi, corsi di formazione per i docenti, che produrranno materiali dei più variegati (libri, e-book, booktrailer, illustrazioni, fumetti, plastici, cartelloni, giornali…). Un’importante novità di quest’anno è la possibilità di esporre questi materiali in una location d’eccezione come la Rotonda di via Besana, per l’intera durata di BOOKCITY.

 

  • IN DIALOGO CON LE UNIVERSITA’

Bookcity ha sempre dialogato con le università, che fin dalla prima edizione hanno promosso e ospitato eventi e incontri nei loro spazi. Quest’anno è stata avviata una più stretta collaborazione, che ha visto docenti e studenti coinvolti nella realizzazione di programmi ricchi e articolati, che porteranno la città dei lettori nelle aule universitarie, nelle biblioteche, nei corridoi e nei cortili degli atenei milanesi: Politecnico, Statale, Bocconi, Cattolica, Iulm, Bicocca, Accademia di Brera. In programma, dialoghi con  i protagonisti della cultura – autori di narrativa e di saggistica, ma anche protagonisti della filiera dell’editoria – lezioni aperte, spettacoli teatrali e musicali, convegni, seminari tematici su argomenti quali la traduzione, la ricerca scientifica e la didattica, incontri con le culture europee ed extraeuropee.

 

  • PER IL SOCIALE

Al Palazzo del Ghiaccio (sabato 15 novembre) si terrà una gior­nata dedicata alle attività culturali nelle carceri di Bollate, Opera e San Vittore. Una mostra raccoglie le immagini di tre fotografe realizza­te nelle carceri e poi presentazioni di poesie, testi, riviste, raccontate dagli stessi detenuti, dagli operatori dei laboratori e da giornalisti, scrittori e volontari. Nel pomeriggio la testi­monianza del senologo Claudio Andreoli sulla prevenzione medica nel carcere e il lancio del progetto Zanzaunlibro, un’iniziativa di Biblio­teche in Rete a San Vittore per regalare volumi alle biblioteche del carcere milanese. Il video documentario da Dentro a Fuori San Vittore Globe Theatre e la performance teatrale ispi­rata al Macbetto di Giovanni Testori e a scritti delle detenute attrici. All’Ospedale Fatebenefratelli, la Compagnia dei Lettori offrirà letture ad alta voce a pazienti, familiari e operatori.

 

Bookcity sarà anche l’occasione per affrontare  attuali temi, come la transizione al digitale nei convegni “Engaging the Reader” (13 novembre – Università Cattolica) e “Librinnovando”  (14 novembre – Palazzo Reale); il viaggio nel “Convegno letterario l’Europa e il viaggio” (14 novembre – Biblioteca Sormani). Il dissenso nell’Europa dell’Est, nel 25° anniversario della caduta del Muro, a 10 anni dall’ingresso di molti paesi dell’ex blocco sovietico nell’Unione Europea, verrà trattato nel convegno “Venticinque anni dalla caduta del Muro di Berlino: La vera testimonianza dei dissidenti dell’Est Europa” (sabato 15 novembre – Castello Sforzesco), organizzato dal Centro Ceco in collaborazione con Consolato Generale della Polonia, Istituto Romeno di Cultura e Ricerca Umanistica di Vene­zia e Consolato Generale di Ungheria.

Il programma completo è consultabile sul sito www.bookcitymilano.it

 

Commenti