Roberto Mocher, finalista della quinta edizione di IoScrittore, torneo letterario gratuito promosso dal Gruppo Editoriale Mauri Spagnol, è al debutto letterario

“Avevo finito di scrivere questo romanzo nel 2012 e lo avevo lasciato nel cassetto, senza farlo leggere a nessuno e senza nemmeno provare a mandarlo a un editore. Semplicemente era una storia che voleva essere scritta, che avevo in mente da qualche tempo: una sfida con me stesso. A distanza di più di un anno, mia moglie ha voluto leggere il romanzo. Le è piaciuto e mi ha invogliato a farlo leggere ad altri, per accertarmi che il suo giudizio non fosse di parte. Cercando in internet un gruppo di lettura cui sottoporre il testo, ho scoperto IoScrittore. Ho trovato molto interessante la formula: l’anonimato, la suddivisione in generi, i giudizi di altri autori-lettori. Erano gli ultimi giorni utili per l’iscrizione al Torneo 2014, ho inviato il mio incipit… ed eccomi qui”Roberto Mocher, napoletano di nascita, ingegnere chimico che ha rivestito negli anni più ruoli dirigenziali nel settore petrolifero e che oggi vive in Sicilia, racconta così il suo primo libro, protagonista della quinta edizione di IoScrittore, torneo letterario gratuito promosso dal Gruppo Editoriale Mauri Spagnol.

Le due verità dell’amore, ora in uscita in versione e-book, racconta la storia di Mathieu, sulla soglia della mezza età, che deve il suo nome all’amatissima madre francese, e che vive con la moglie in Sicilia, dove gestisce, senza troppo entusiasmo né successo, l’agenzia turistica che era stata di suo padre. Gli occhi furbi e di colore diverso di un piccolo venditore ambulante di fazzoletti al semaforo vicino alla sua agenzia gli rapiscono il cuore e risvegliano in lui quell’istinto paterno che non ha mai potuto assecondare. Il piccolo Samir per un breve periodo sembra essere il figlio che Mathieu non ha mai avuto e che avrebbe, forse, potuto cambiare la sua esistenza. Il male degli uomini, però, è sempre in agguato e accade qualcosa di terribile, qualcosa che tormenterà la coscienza di Mathieu per anni, finché gli intrecci complessi e banali della vita non lo porteranno a fare i conti con i suoi errori e con il misterioso passato della sua famiglia. E tutto si chiarirà: Mathieu scoprirà che per ogni verità svelata, cento restano nascoste e che anche i ricordi d’infanzia possono celare segreti difficili da comprendere, ma che c’è sempre la possibilità di un nuovo…

Mocher

LEGGI ANCHE:

Ecco i vincitori del torneo letterario “Io Scrittore 2014″

Il vincitore della quinta edizione di IoScrittore in libreria con Tea

 

Commenti