Quello che c'è da sapere sull'edizione 2015 di "Letti di notte", festa diffusa in tutta Italia: autori e lettori protagonisti nelle librerie, nelle biblioteche, nelle piazze e nei parchi della loro città... - I particolari e il trailer

La notte del 20 giugno non è una notte qualunque. È una notte magica dove tutto può accadere intorno ai libri.
Festa della lettura diffusa e simultanea lungo tutto lo stivale, Letti di notte è ormai un fenomeno di costume. Anche quest’anno migliaia di persone accenderanno la notte di inizio estate nelle librerie e nelle biblioteche, nelle piazze e nei parchi della loro città.

Nata nel 2012 da un’idea di Claudia Tarolo e Marco Zapparoli, editori Marcos y Marcos, e di Patrizio Zurru, libraio di Piazza Repubblica Libri, grazie alla regia di Letteratura rinnovabile, Letti di notte è diventata una grande notte a cui partecipa tutto il mondo del libro e da quest’anno anche alcuni comuni e festival.

Una grande festa della lettura animata da cinquanta editori, quasi duecento tra librerie e biblioteche, aperti oltre il consueto orario per illuminare questo inizio estate con più di quattrocento appuntamenti creativi…

Dalle “Letture Bendate” con tanto di mascherine per godere del puro ascolto, a “Librai per una notte” in compagnia di sindaci, autori e volti noti che si aggireranno tra gli scaffali, a “Letti di note” che raccoglie tanti felici incontri di musica e letteratura, fino all’apparizione per il primo anno di “Folletti di notte” dedicato ai più piccoli, “DiaLetti di notte” per scoprire come suonano i grandi classici in dialetto, e “Notte diVersi”, momenti inediti e spettacolari per vivere la poesia in modo unico.

IL TRAILER:

Letti di notte è una delle iniziative ufficiali del calendario Milano città del libro 2015 e può contare sul contributo di Fastbook e sul sostegno di Associazione Italiana Editori, Associazione Italiana Biblioteche e Associazione Librai Italiani.

Info, protagonisti e programma sul sito ufficiale www.lettidinotte.com

LEGGI ANCHE:

database

SCOPRI IL DATABASE DELLE LIBRERIE ITALIANE, UN SERVIZIO GRATUITO PER I LETTORI E I LIBRAI

Commenti