Da Tangeri a Marrakech, passando per Casablanca e Rabat, alla scoperta delle librerie marocchine. Senza dimenticare le bancarelle e le botteghe dei souk... - Immagini e particolari

Il Marocco è tra i pochi Paesi del Nordafrica a non aver subito sconvolgimenti politici negli ultimi anni, ed è dunque tra i più sicuri per i turisti in quest’area. Una terra, quella marocchina, ricca di cultura, tradizioni, luoghi da visitare, bellezze naturali da scoprire, pietanze da provare…

Oltre alle visitatissime Rabat, Meknes, Fes e Marrakesh, non vanno dimenticate Tangeri e Casablanca, solo per citare le città più affascinanti.

Nel caso di questa selezione, ovviamente, ci concentriamo su un ambito molto specifico, quello delle librerie, segnalando alcune tra le realtà più interessanti presenti in Marocco (limitandoci a considerare i negozi che possono interessare un pubblico internazionale, senza dimenticare che nei souk non mancano le suggestive bancarelle che vendono libri, come pure le botteghe che propongono testi, ma quasi esclusivamente in arabo).


Tangeri, la città bianca

Il nostro breve tour, che non pretende di essere esaustivo, parte da Tangeri, dove ha sede la storica Librairie des Colonnes, fondata nell’estate del 1949 da Robert e Yvonne Gerofi, coppia belga, e punto di incontro tra Oriente e Occidente. Nel corso dei decenni, tanti scrittori e intellettuali, in visita alla “città bianca”, sono passati da questa libreria, ancor oggi molto attiva. In vendita anche testi in francese, inglese, spagnolo…


(dalla pagina Facebook della libreria)

Sempre a Tangeri troviamo uno spazio decisamente più moderno, Les Insolites, fondato dall’intraprendente Stephanie Gaou, che è sia una libreria sia una galleria d’arte specializzata in fotografia.


(fonte immagini: tanger-experience.com)

Da Tangeri a Marrakech, dove merita una visita la Librairie Chatr: in vendita anche tante edizioni economiche, testi in inglese, e libri illustrati e per bambini.

Ci spostiamo a Casablanca, dove la Librairie Carrefour Des Livres ha una storia trentennale alle spalle: e oggi propone un vasto catalogo di libri in arabo e in francese, tanti eventi, e attività anche per i più piccoli…

Librairie Le Carrefour des Livres - Casablanca - Maroc

Librairie Le Carrefour des Livres - Casablanca - Maroc

Sempre a Casablanca si trova Livremoi, uno spazio più moderno, a cui è connesso anche un sito di e-commerce. Spazio al meglio dell’editoria marocchina, ad autori francesi e internazionali, ai fumetti (manga compresi, una rarità in Marocco) e a volumi per bambini.


(dalla pagina Facebook della libreria)

Risale al 1947, grazie a Michel De Silva, l’apertura (sempre a Casablanca) della librairie D.S.M., rilevata dagli attuali proprietari nel 1973. Attualmente, la libreria (attiva anche in rete) propone romanzi, saggi, fumetti, libri per bambini, per la maggior parte in francese.

(dalla pagina Facebook della libreria)

Da Casablanca a Rabat, dove si trova Kalila Wa Dimna: in vendita letteratura, libri per bambini, testi scolastici e universitari. La maggior parte dei volumi è in francese, ma se ne trovano anche in arabo, inglese e spagnolo.


(dalla pagina Facebook della libreria)

LEGGI ANCHE:


Alcune biblioteche africane sono molto diverse da quelle a cui siamo abituati – Foto

Commenti