Dal 26 settembre su Rai1 va in onda la fiction tratta dai primi tre volumi della serie "L'Allieva", che vede protagonista Alice Allevi, medico legale nato dalla penna della scrittrice messinese Alessia Gazzola: ecco tutto quello che c'è da sapere...

Dai libri al piccolo schermo. Dal 26 settembre, su Rai 1 va in onda la fiction tratta dai primi tre volumi della serie L’Allieva, che vede protagonista Alice Allevi, medico legale nato dalla penna della scrittrice messinese Alessia Gazzola.

Realizzata dal regista Luca Ribuoli, la serie tv vede impegnati nel ruolo dei protagonisti principali Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale.

La prima puntata ha fatto registrare un boom d’ascolti, con 5.162.000 spettatori e il 20,73% di share, il risultato di debutto più alto per una fiction dall’inizio della stagione.

Per chi non ha letto i libri, e vuole farsi stregare dalle indagini di Alice Allevi, spesso definita la “Kay Scarpetta italiana” – facendo riferimento al medico legale nato dalla penna di Patricia Cornwell – trasmesse dalla Rai, ma anche per i per i tantissimi lettori della Gazzola e per chi ha solo bisogno di rinfrescarsi la memoria, ecco tutto quello che c’è da sapere sull’Allieva.

fiction "l'allieva"
Alessia Gazzola

Il primo volume della serie, pubblicato da Longanesi nel gennaio 2011, è LAllieva. La giovane specializzanda in medicina legale, Alice Allevi, è tanto appassionata al proprio lavoro quanto goffa. Tuttavia, quando viene rinvenuto il cadavere di una giovane che Alice aveva conosciuto solo pochi giorni prima, è proprio lei a non fermarsi alle apparenze e a voler scavare fino a scoprire la verità sull’omicidio.

Nella primavera 2012 viene pubblicato Un segreto non è per sempre, secondo volume della serie. Alice ha una relazione con un giornalista, nonché figlio del primario dell’istituto di Medicina Legale in cui lei lavora, ma anche questa volta non riesce a non farsi coinvolgere troppo in un caso. Quello che a tutti sembra un suicidio, per Alice non è altro che un omicidio ben celato…

A novembre dello stesso anno, Alessia Gazzola pubblica un breve prequel della serie, Sindrome da cuore in sospeso, in cui viene spiegata la passione della giovane protagonista per la medicina legale. Da questo libro sono tratte le prime puntate della fiction Rai.

Nel gennaio 2014 esce un nuovo volume: Le ossa della principessa. Questa volta Alice indaga sulla scomparsa di una collega tanto brillante e bella quanto competitiva e perfida. Il rinvenimento del cadavere, con una coroncina da principessa accanto, porterà il medico legale a ulteriori indagini e scoperte.

A gennaio 2015, tocca al quinto volume della serie, a meno di un mese dalla dichiarazione in cui la Rai aveva annunciato la fiction, attraverso le parole del direttore di Rai Fiction Eleonora Andreatta: “La serialità trasforma il racconto in un grande romanzo e parla con un linguaggio di immagini, che permette di superare il limite dell’idioma nazionale sui mercati mondiali. Il piano ha come capisaldi la qualità e l’innovazione.” Una lunga estate crudele vede Alice in un momento di instabilità sentimentale, in cui è divisa tra l’amore per il giornalista Arthur e l’attrazione per un collega. Anche in questo caso, però, subentra un crimine: nel sotterraneo di un teatro è rinvenuto il cadavere di un attore scomparso da decenni.

A inizio 2016, Gazzola, resa famosa dal suo stile che unisce romanticismo e il sensibilità, ha pubblicato un romanzo non legato alla serie dell’Allieva, Non è la fine del mondo (Feltrinelli).

Proprio in concomitanza con la fiction di sei puntate prodotta da Endemol e trasmessa dalla Rai, Longanesi pubblica il nuovo libro della serie, Un po’di follia in primavera. Al centro di questa nuova indagine del medico legale Allevi, la morte misteriosa di un noto psichiatra, Ruggero D’Armento, che era stato anche insegnante della donna. Alice Allevi, infatti, se lo ricorda bene, dagli anni di studio e dai seminari che ha frequentato con grande interesse, catturata dal magnetismo di quell’uomo all’apparenza rude ma in realtà capace di conquistare tutti con la sua competenza e intelligenza.


LEGGI ANCHE – Dalla serie tv in arrivo al nuovo romanzo: Alessia Gazzola si racconta

Commenti