copertina La nuova colonia - Lazzaro - I giganti della montagna

La nuova colonia - Lazzaro - I giganti della montagna

Tutti i formati dell'opera

Acquistalo

Sinossi

Introduzione di Nino Borsellino
Prefazione e note di Marziano Guglielminetti

Dai capolavori drammatici alle commedie grottesche e borghesi, la visione di un mondo dominato dall’inautenticità e dal continuo scambio tra realtà e finzione è la cifra del teatro di Pirandello. Con la trilogia qui raccolta, che conclude la sua parabola artistica e ideologica, l’autore abbandona le sofisticate invenzioni del «teatro nel teatro» per cercare la catarsi nel simbolismo del mito. Gli apologhi dell’utopia sociale (La nuova colonia, 1928), della fede (Lazzaro, 1929), dell’arte (nell’incompiuto I giganti della montagna, 1937) esprimono la volontà di far uscire il dramma dalla dimensione individuale per farne il veicolo di un messaggio profetico e universale. Serpeggia in questi testi un’ansia di rinnovamento ideale, segno dell’inesausta vitalità di un drammaturgo che, dopo aver contribuito a rivoluzionare la scena teatrale del primo Novecento, si interroga in tempo di dittature e presagi di guerra sulla responsabilità sociale e morale dell’arte.

  • ISBN: 8811365538
  • Casa Editrice: Garzanti
  • Pagine: 368

Dove trovarlo

€9,50

Recensioni

Aggiungi la tua recensione

Citazioni

Al momento non ci sono citazioni, inserisci tu la prima!

Aggiungi citazione

Ancora alla ricerca del libro perfetto?

Compila uno o più campi e lo troverai