Non sono pochi i lettori a storcere il naso di fronte all'uscita del libro dell'influencer Giulia De Lellis, "Le corna stanno bene su tutto. Ma io stavo meglio senza!" (scritto con Stella Pulpo, aka "Memorie di una vagina"). A metà tra storia autobiografia e manuale di consigli, ecco cosa racconta...

Lo sappiamo già: in questi casi accade spesso che non poche lettrici e lettori storcano il naso di fronte a certe uscite editoriali, senza considerare che ogni anno l’industria editoriale propone decine di migliaia di novità, e che tra queste c’è spazio anche per pubblicazioni più “leggere”, che certo non tolgono spazio alla grande letteratura. In questi giorni oggetto della (ripetitiva) discussione è l’uscita del libro dell’influencer Giulia De Lellis (nella foto di Roberta Krasnig, ndr), Le corna stanno bene su tutto. Ma io stavo meglio senza! (Mondadori Electa).

Tra l’altro, ci sarà anche chi (in particolare tra chi frequenta di rado i social e la tv generalista) si starà chiedendo chi sia, per godere di tanta visibilità mediatica. È vero, De Lellis non è una scrittrice (anzi, per sua stessa ammissione non è nemmeno una grande lettrice), e il testo è stato scritto con Stella Pulpo, meglio conosciuta sui social come Memorie di una vagina, autrice di Fai uno squillo quando arrivi (Rizzoli).

libro-giulia-de-lellis

Ma facciamo un passo indietro e presentiamo il personaggio a chi non conosce Giulia De Lellis: ventitré anni e quattro milioni di follower, è diventata celebre grazie a Uomini e Donne di Maria De Filippi, dove ha conosciuto il deejay Andrea Damante, con il quale ha iniziato una storia d’amore che ha conquistato il cuore di molti appassionati dello show di Canale 5. E infatti il libro parla proprio della loro relazione che, come si evince perfettamente dal titolo, è finita con la scoperta di un tradimento.

De Lellis ha annunciato ai suoi follower l’uscita del romanzo attraverso una sorta di booktrailer rilasciato sui social il 26 luglio. Il video si apre mostrando un gruppo di persone sedute in cerchio, come se fossero a una riunione per disintossicarsi da una brutta dipendenza. La prima donna che prende la parola dichiara: “Ciao, io sono Ginevra. Mio marito mi tradisce da due anni… con la segretaria”, per poi passare alla confessione di un uomo che continua: “Ciao, io sono Alessandro. Un giorno sono rientrato prima dal lavoro… ed eccomi qui”. Arriva infine la voce di una ragazza che si volta e guarda in camera: “Ciao, sono Giulia e il 18 aprile ho scoperto di avere le corna“.

In molti ne erano già a conoscenza: la ragazza, originaria di Ostia, tiene infatti costantemente informata la sua community su ogni evento della sua vita, così, proprio lo scorso di 18 aprile, attraverso una storia, aveva comunicato la rottura improvvisa con l’ex tronista, alla quale sono seguite una breve relazione con il cantante Irama e l’attuale legame con Andrea Iannone, ex di Belén Rodriguez.

Le corna stanno bene su tutto. Ma io stavo meglio senza! (titolo scelto e difeso strenuamente da De Lellis, contro ogni suggerimento di chi l’avrebbe preferito più corto e immediato) è una sorta di storia autobiografica che ripercorre la delusione amorosa di Giulia, ma anche “un manuale di consigli per sopravvivere a un tradimento. Un manuale a volte ironico, a volte serio, su come reagire di fronte a un evento che, purtroppo, può capitare a tutti”, ha spiegato l’influencer durante la conferenza stampa di presentazione alla Mondadori di Milano.

Il tema, infatti, dovrebbe rendere il testo adatto a un pubblico non di sole ragazze, dopotutto si tratta di una questione universale, che riguarda tanti, continua sempre De Lellis: “Magari può aiutare qualcuno a superare il lutto – prendete la parola con le pinze – della fine di una storia. Per me è stato un modo per accettare quello che era successo, una vera e propria terapia, anche se, per quanto vorrei, non riesco a perdonare Andrea per quello che mi ha fatto”.

Commenti