Comico, scrittore e fumettista, Lo Sgargabonzi torna con un nuovo libro, "Jocelyn uccide ancora", una spirale infernale in cui non si salva nessuno

Comico, scrittore e fumettista, Lo Sgargabonzi dal 2005 cura l’omonimo blog e negli anni ha pubblicato libri come Le Avventure di Gunther Brodolini, Bolbo e Il problema purtroppo del precariato. Porta da tempo in giro per l’Italia lo spettacolo satirico Lo Sgargabonzi Live!, e ora torna in libreria per minimum fax con Jocelyn uccide ancora, volume che raccoglie racconti comici, siparietti dadaisti, parodie letterarie, cronache dall’adolescenza profonda, poesie, canzoni alla moda rivoltate e molto altro.

Lo Sgargabonzi

Il nuovo libro del comico inizia con una “lucidissima” Anna Frank che si trova costretta a nominare un parente per la deportazione ad Auschwitz, in una tragica parodia dei reality moderni. Qui cominciano a precipitare gli eventi, qui si apre il gorgo dove poco a poco prendono a vorticare personaggi dello spettacolo e gente comune, rockstar decedute e gorilla giocherelloni, malati di Alzheimer e ricordi del liceo, pizza no limits e favole horror. Una spirale infernale in cui non si salva nessuno: un glaciale Nanni Moretti fa compagnia al compianto Dario Fo e alla sua claque di narcisi dell’estremo saluto, i cantautori impegnati e fascinosi precipitano assieme ai ventilatori, alle mistress, a un Gesù parecchio iracondo, e all’autore che non chiede nessun salvacondotto per se stesso…

 

Commenti