Riorganizzazione a Segrate: Antonio Porro è il nuovo vicepresidente e amministratore delegato di Mondadori Libri S.p.A., società presieduta da Ernesto Mauri. Gian Arturo Ferrari lascia la vicepresidenza e resta come consulente. I particolari e gli obiettivi: "Il Gruppo Mondadori si prefigge di cogliere ogni opportunità di crescita in Italia e all’estero..."

Stando agli ultimi dati, il mercato dei libri si conferma in crescita. Non solo: alla discussa acquisizione di Rcs Libri da parte della Mondadori ha fatto seguito un prevedibile dinamismo, con la nascita di nuove case editrici e l’arrivo in Italia di gruppi internazionali. In questo contesto, proprio il primo gruppo librario italiano, alle prese con la crisi (senza fine?) dei periodici, conferma l’intenzione di concentrare gli sforzi sui libri e riorganizza la struttura. In che modo? Ernesto Mauri, Amministratore delegato dell’intero Gruppo, ha deciso di far confluire il settore libri in un’unica area di business, che ha affidato ad Antonio Porro (già Ad dell’area Educational di Segrate), che assume anche la carica di vicepresidente e amministratore delegato di Mondadori Libri S.p.A. Nella nuova area, si legge in un comunicato, “confluiscono tutte le attività relative ai libri, dall’area trade alla scolastica, dagli illustrati alle pubblicazioni internazionali fino ad arte e mostre”.

Nella nota si sottolinea che “questa nuova struttura, già adottata dai principali player anche a livello internazionale, viene varata a due anni dal rilevante investimento dell’acquisizione di Rcs Libri e rappresenta il punto di partenza di una nuova fase: il Gruppo Mondadori si prefigge infatti – oltre all’ulteriore consolidamento della propria leadership nei segmenti in cui opera – di cogliere ogni opportunità di crescita in Italia e all’estero“.

L’attuale amministratore delegato di Mondadori Libri S.p.A. area Trade, Enrico Selva Coddè, nell’ambito delle proprie aree di competenza, aggiunge le attività di Electa area Libri, di cui è direttore generale Stefano Peccatori, che viene anche nominato responsabile delle case editrici Sperling&Kupfer e Piemme. Per Peccatori si tratta di un ritorno: nel 2008 era infatti stato chiamato alla direzione marketing e sviluppo di Sperling.

Sotto la responsabilità di Selva Coddè restano inoltre Mondadori, Einaudi, Rizzoli e la Business Unit ragazzi. A Porro continueranno a riportare Aaron Buttarelli, direttore generale Mondadori Education, area Editoriale; Danilo Galimberti, direttore generale Mondadori Education, area Commerciale; Giovanni Bonfanti, direttore generale Rizzoli Education; Rosanna Cappelli, direttore generale Arte, Mostre, Musei Electa; Marco Ausenda, amministratore delegato di Rizzoli International Publication.

Altra novità da segnalare: Gian Arturo Ferrari lascia dunque la carica di vicepresidente a Porro, ma resterà in veste di consulente.

Commenti