Ricorre il 70esimo anniversario del bombardamento atomico di Hiroshima (il 6 agosto) e Nagasaki (il 9 agosto). E in libreria arrivano i racconti di Kyoko Hayashi

Quattro racconti (raccolti in Nagasaki, in arrivo in libreria per Gallucci) di una tra le più acclamate autrici giapponesi, Kyoko Hayashi (classe ’30, sopravvissuta al bombardamento atomico di Nagasaki del 1945), affrontano il trauma del bombardamento atomico: la testimonianza di due ragazze adolescenti sorprese sul luogo di lavoro, il convivere dei superstiti con il terrore dell’esplosione, la contaminazione; infine, i giorni e gli anni successivi al bombardamento.

gallucci

Le impressioni e i pensieri di un tempo si uniscono alle informazioni ottenute nell’arco di trent’anni, alla denuncia dello stato di abbandono delle vittime e dell’oblio in cui questo avvenimento è sprofondato. Lo stile di Hayashi è diretto, privo di sentimentalismi. La bomba non è mai un fenomeno remoto nel tempo: l’esperienza del bombardamento vive con il superstite, continua ad agire nel suo corpo e a rinnovarsi di fronte alla paura degli incidenti nucleari.

Commenti