Il comico e insegnante d’inglese più famoso d’Italia è morto a soli 51 anni

John Peter Sloan era forse il volto più noto nell’ambito della divulgazione della lingua inglese nel nostro Paese. Un volto, e una voce, a cui in tante e in tanti erano affezionatissimi. Sloan è morto all’età di 51 anni. Si trovava in Sicilia, dove viveva dal 2016, e dove aveva aperto la “Sloan scuola di inglese”.

Comico, cantante, attore e autore (e audiolibri) di grande successo (a partire dalla serie Impara l’inglese con John Peter Sloan), John Peter Sloan era in Italia, terra a cui era molto legato, dal 1990. Era ben presto diventato uno dei più amati personaggi di Zelig.

Sloan era nato a Birmingham il 27 febbraio 1969, da padre irlandese e madre inglese, e a 16 anni aveva lasciato l’Inghilterra per girare l’Europa come cantante e chitarrista. Fino all’arrivo in Italia.

Sloan negli anni ha sviluppato un proprio metodo di insegnamento della lingua inglese, espresso in libri, spettacoli teatrali, audiolibri e podcast. Studiato per adattarsi al meglio al pubblico italiano, le sue lezioni mescolavano l’insegnamento della lingua alla sua naturale attitudine alla comicità. Nel 2010 Istant English (Gribaudo) diventa un caso editoriale per il suo grande successo, a cui fanno seguito volumi per l’inglese in viaggio o a lavoro, e corsi in dvd venduti insieme a giornali e riviste come Repubblica, l’Espresso, il Corriere della Sera e la Gazzetta dello Sport. Il suo metodo è poi riproposto anche in Impara l’inglese con John Peter Sloan, corsi per principianti in versione audiolibro (Salani) e il tante altre pubblicazioni.

Fotografia header: John Peter Sloan (foto Getty Editorial)