Patrick O'Brian scrittore britannico è autore dei romanzi d'avventura dedicati al capitano Jack Aubrey, che ambientati negli anni delle guerre napoleoniche, ricostruiscono la vita, le grandi battaglie e i rapidi duelli sul mare del XIX secolo - L'approfondimento sui suoi libri

Patrick O’Brian, pseudonimo di Richard Patrick Russ, è stato uno scrittore, saggista e traduttore britannico. La sua vita (12 dicembre 1914 – 2 gennaio 2000) è circondata da un certo mistero, si pensa che fosse di origini irlandesi, ma vi sono altre ipotesi e non lo si sa con certezza; si sa che si sposò ed ebbe un figlio e che poi si separò dalla famiglia, ma non se ne conoscono le ragioni. Fu agente dei servizi segreti inglesi durante la Seconda guerra mondiale e dopo la guerra si dedicò alla carriera letteraria, scrivendo romanzi di avventura di ambientazione storica, pubblicati in Italia da Longanesi.

Patrick O'Brian - Primo comando

La fama di Patrick O’Brian è dovuta in particolare alla saga di Aubrey e Maturin che, ambientata durante le Guerre napoleoniche, narra le avventure del capitano della Royal Navy Jack Aubrey e del suo fraterno amico e inseparabile compagno di viaggio Stephen Maturin. A questa saga O’Brian si dedicò per tutta la vita: compose venti volumi e ne lasciò un ventunesimo incompiuto, di cui rimangono tre capitoli dattiloscritti e alcuni manoscritti delle parti successive.

Master and Commander

Il primo capitolo della saga è Primo comando, titolo originale, Master and Commander, stesso titolo scelto per il film con Russel Crowe, che è stato tratto dai libri di Patrick O’Brian. Il libro racconta la storia di Jack Aubrey, a cui è stato affidato il suo primo comando nella Royal Navy. La Sophie, è una corvetta che certo non rifulge di gloria marinara, ma il capitano Aubrey non può e non vuole lasciarsi sfuggire la tanto sospirata occasione. Avrà successo, ma non senza aver sperimentato i lati più oscuri e dolorosi del comando: la solitudine; la difficoltà di governare un equipaggio di uomini duri e spietati, pronti a tutto per racimolare qualche ghinea; la crudele logica delle battaglie sul mare e la gelida severità dei suoi superiori.

Patrick O'Brian - Verso Mauritius

La scrittura di Patrick O’Brian è caratterizzata da una notevole fedeltà storica, fondata su accurate ricerche, e da una descrizione realistica della vita del XIX secolo e delle complesse manovre navali della marina velica dell’epoca, che risalta in particolare nelle descrizioni delle battaglie sul mare. Come in Verso Mauritius, quarto capitolo delle avventure di Aubrey e Maturin, quando il primo dei due si trova al comando della Boadicea, ammiraglia di una squadra allestita per neutralizzare le fregate francesi, che stanno ostacolando il traffico dei velieri della Compagnia delle Indie nelle acque di Mauritius. Ne nascerà un epico scontro navale.

Patrick O'Brian - Duello nel Mar Ionio

Al centro dei romanzi d’avventura di Patrick O’Brian vi sono sempre scontri in mare aperto. A volte grandi battaglie, a volte agili duelli. In Duello nel Mar Ionio Jack Aubrey in missione nelle Isole Ionie deve battersi con la sua fregata contro ben due navi nemiche, che vantano nell’insieme una potenza di fuoco di cinquanta cannoni.

Ma non è solo ai pericoli del mare che Jack deve stare attento, ne Il rovescio della medaglia, undicesimo capitolo della saga, si trova vittima di un complotto politico, mirato a colpire suo padre attraverso di lui, e viene incastrato per una frode che non ha commesso. Il processo lo vedrà riconosciuto colpevole, multato, messo alla gogna e radiato dalla marina. Dovrà compiere una impresa straordinaria per ottenere il reintegro nella marina reale, e ci riuscirà rientrando in patria da eroe, nel capitolo successivo: La nave corsara.

Patrick O'Brian - Burrasca nella Manica

Burrasca nella manica, diciottesimo libro della saga vede Jack Aubrey coinvolto per una volta in una avventura di terra, anziché sul mare. Trasferitosi nella dimora del padre per difficoltà economiche, coinvolto nella spinosa questione della recinzione dei terreni comuni. Schieratosi a favore degli abitanti, Jack entra in conflitto con altri proprietari, tra i quali il suo stesso ammiraglio. Una rotta controvento, che rischia di macchiare la sua carriera. Ma proprio quando pare convinto a lasciare la Royal Navy arriva trafelato un giovane ufficiale con un messaggio che cambia tutto.

Patrick O'Brian - Blu oltre la prua

L’ultimo libro completo scritto da O’Brian è Blu oltre la prua, ventesimo capitolo della serie. Gibilterra: la guerra è finita, Napoleone è stato sconfitto, ma per il capitano di vascello Jack Aubrey pace significa solo guai. Ora che mancano le occasioni di distinguersi in azioni di guerra sul mare non può più sperare di diventare ammiraglio. Non gli resta che portare a termine l’ennesima missione idrografica: partire alla volta del Cile per scandagliare i fondali di Capo Horn e i suoi temibili stretti, con il fedele amico Stephen Maturin, chirurgo di bordo. Ma quella che dovrebbe essere una banale spedizione si rivela molto più insidiosa del previsto.

Patrick O'Brian - L'ultimo viaggio di Jack Aubrey

L’ultimo viaggio di Jack Aubrey, il ventunesimo libro, è uscito postumo, dopo la morte dell’autore, avvenuta a Dublino a 85 anni. Ricomposto sulla base di alcuni dattiloscritti e manoscritti, resta tuttavia un romanzo incompiuto. Jack Aubrey e Stephen Maturin sono in Cile, dove vengono raggiunti dalla moglie e dalle figlie di Aubrey, e da un’affascinante amica di Stephen. È in programma un viaggio in Sudafrica: la rotta è per lo stretto di Magellano, poi la Terra del Fuoco, per fare provviste di cibo e acqua. Ma la meta potrebbe anche diventare Sant’Elena, dove si trova in esilio Napoleone.

Simone De Beauvoir - Patrick O'Brian - The Woman destroyed

Oltre ai romanzi d’avventura dedicati a Jack Aubrey Patrick O’Brian ha scritto anche alcuni altri romanzi di narrativa contemporanea, varie raccolte di racconti e una storia della Royal Navy, pensata per i lettori più giovani. Come traduttore ha tradotto in inglese diverse delle ultime opere di Simone de Beauvoir.

Che tipo di
avventura fa per te?

Scoprilo con il nostro test

Commenti