L'impegno delle tv a "creare occasioni di promozione della lettura e dei libri all'interno di ogni genere di programma". Firmato il "patto per la lettura", dal ministro Franceschini, con Rai, Mediaset, La7, Sky e Discovery

Se ne parlava da tempo, ed è stato finalmente firmato. Parliamo del cosiddetto ‘Patto per la Lettura’, siglato a Roma, dal ministro dei Beni e Attività Culturali e Turismo, Dario Franceschini, dal direttore generale Rai, Antonio Campo Dall’Orto, dal presidente Mediaset Fedele Confalonieri, dall’ad de La7 Marco Ghigliani, dall’executive vice presidente di Sky Italia, Frederic Michel e dal direttore Generale Discovery Italia Marinella Soldi.

Franceschini

Tra i punti più importanti del patto, come sottolinea l’Ansa, l’impegno delle tv a “creare occasioni di promozione della lettura e dei libri all’interno di ogni genere di programma”.

“Abbiamo belle trasmissioni per lettori forti, ma l’esigenza principale è arrivare a chi non legge. L’accordo che abbiamo firmato ha degli impegni precisi a portare la lettura nelle trasmissioni più generaliste non soltanto nelle trasmissioni per i lettori forti. E’ un dato importante”, ha sottolineato Franceschini.

“Vorremmo che tutta la programmazione Rai, laddove i contesti lo consentono, potesse ospitare questi inviti alla lettura. Il Patto diventerà documento condiviso con il coordinamento palinsesti e i direttori di rete. Più che di palinsesto è una novità di contenuto dei programmi” ha spiegato il direttore generale della Rai”, ha commentato Campo Dall’Orto.

LEGGI ANCHE – Get reading è la campagna della BBC per la promozione della lettura nel Regno Unito 

Commenti