Dal 4 all’8 dicembre torna a Roma, nella Nuvola dell’Eur, l'appuntamento con "Più libri più liberi", quest'anno dedicata all'Europa, "argomento cruciale" - I particolari e il nuovo logo della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria

Dal 4 all’8 dicembre torna a Roma, nella Nuvola dell’Eur, l’appuntamento con la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria Più libri più liberi, promossa e organizzata dall’Associazione Italiana editori.

Il tema scelto per l’edizione 2019 è l’Europa. “Un argomento cruciale – per il nostro presente e per gli anni che ci attendono – da affrontare non attraverso speculazioni teoriche ma tramite discussioni aperte, dove confrontarsi su questioni fondamentali come l’identità, il dialogo, i valori. Ma anche gli assetti geopolitici, la democrazia e i diritti civili”, si spiega nella presentazione. E ancora: “Che cos’è l’Europa? E, soprattutto, quale sarà l’Europa di domani? Una fortezza difesa da muri e filo spinato o un luogo meticcio, fondato sul confronto e sull’accoglienza? In un momento storico particolarmente delicato – di grande passaggio e trasformazione culturale e politica – questo straordinario cantiere comune che è l’Unione europea ci chiama a immaginare quale futuro desideriamo per noi stessi e per il Continente. A questa chiamata, oggi più che mai urgente, risponderemo a Più libri più liberi”.

più libri più liberi

Il manifesto di Più libri più liberi quest’anno è realizzato da Emi Ligabue. Nata a Mantova nel 1957, l’illustratrice e designer ha iniziato la sua carriera nei primi anni Ottanta, collaborando con Studio Alchimia alla progettazione di Casa Alessi, per poi dedicarsi autonomamente all’arte visiva.

Anche quest’anno Più libri più liberi sarà ospitata nello scenario della Nuvola dell’Eur e per questo, nel manifesto della Fiera, è stato scelto di dare risalto proprio alla struttura progettata dallo Studio Fuksas, cercando di raccontare, al tempo stesso, il piacere della lettura. “Da questo presupposto è nata l’idea di isolare il cuore dell’edificio – la Nuvola, appunto – saturando lo spazio circostante con un blu denso e avvolgente, che ricorda le distese marine o la profondità del cielo. In questa grande campitura si staglia, in giallo, una figura umana stilizzata che si tuffa nel blu con un libro, a simboleggiare l’immersione totale nella lettura”.

La manifestazione, giunta alla 18esima edizione, è sostenuta dal Centro per il libro e la lettura, dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, dalla Regione Lazio, da Roma Capitale, dalla Camera di Commercio di Roma e da ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, con il contributo di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori e di BNL Gruppo BNP Paribas. Ed è realizzata in collaborazione con Istituzione Biblioteche di Roma, ATAC Azienda per i trasporti capitolina, EUR spa, Roma Convention Group e si avvale della Main Media Partnership di RAI. Più libri più liberi, inoltre, partecipa ad ALDUS, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dall’Unione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa.

Commenti