Cara Nicoletti, macellaia statunitense con un passato da pasticciera, ha provato a unire il suo amore per la letteratura a quello per la cucina. Così è nato il suo blog, "Yummy books", "libri appetitosi" in italiano, dove la donna propone ricette tratte dai libri, dai grandi classici a "Il Cardellino" di Donna Tartt...

Dalle madeleine di Proust al brodo di tartaruga del Il pranzo di Babette, i romanzi sono ricchi di riferimenti culinari, se non addirittura di ricette. Il libro dell’autrice sudamericana Laura Esquivel, Come acqua per il cioccolato, alla fine di ogni capitolo riporta una ricetta. In Qualcosa che non ho mai cucinato prima, di Maryline Desbiolles, recentemente pubblicato in Italia da Sellerio, viene spiegato passo dopo passo come cucinare le seppie ripiene.

Cara Nicoletti, macellaia statunitense con un passato da pasticciera, ha provato a unire il suo amore per la letteratura a quello per la cucina. Così è nato il suo blog, Yummy books (da cui sono tratte le foto di questo articolo), “libri appetitosi” in italiano, dove la donna propone ricette tratte dai libri. Le madeleine di Proust non sono più – solo – un topos letterario, ma diventano deliziosi biscotti di farina e burro da mangiare con il té.

La cuoca “letteraria” ha una predilezione per le ricette antiche e poco comuni, come il prosciutto preparato da Emma Woodhouse nel romanzo Emma di Jane Austen, o la terrina di testa di maiale cucinata dai ragazzini naufragati su un’isola deserta ne Il Signore delle mosche di William Golding.

Ben otto ricette sono dedicate all’opera monumentale di Donna Tartt, Il cardellino. Dagli scone ai mirtilli ai pancake al cioccolato, fino alla colazione completa di Boris e alle caramelle di mou. Tra le ricette salate c’è il cheeseburger di Franny e Zooey, di J.D. Salinger.

Sul blog c’è anche spazio per i mint julep bevuti ne Il Grande Gatsby e il cocktail ai fiori d’arancio di A sangue freddo. La torta di cocco di Emily Dickinson, i panini al cardamomo di Charlotte Bronte e la crostata di mirtilli di Toni Morrison sono ricette perfette da accompagnare a una tazza di caffè e a un buon libro.

Commenti