Al Ninfeo di Villa Giulia è andata in scena la finale del premio Strega 2019. Ha vinto (al terzo tentativo) Antonio Scurati, autore del bestseller "M. Il figlio del secolo" - I particolari

Al Ninfeo di Villa Giulia, a Roma, va in scena la calda notte della finale del premio Strega 2019, come ogni anno preceduta da voci, pronostici e tensioni. E quella del 4 luglio, in diretta tv su Rai3, è la notte di Antonio Scurati, autore del bestseller M. Il figlio del secolo (Bompiani, ora nel gruppo Giunti). Scurati si impone con 228 voti.

E trova la vittoria al terzo tentativo, dopo due sconfitte nei precedenti due (nel 2009 l’autore di M. è stato infatti battuto da Tiziano Scarpa per un solo voto, e nel 2014 da Francesco Piccolo per cinque preferenze).

premio strega 2019

Dietro Scurati al secondo posto, con 127 voti, troviamo Benedetta Cibrario, autrice de Il rumore del mondo (Mondadori).

Terzo è l’ex favorito per la vittoria, Marco Missiroli, con Fedeltà (Einaudi), che totalizza 91 voti.

Quarto posto per Claudia Durastanti, autrice de La straniera (La nave di Teseo), con 63 voti.

Chiude la cinquina Nadia Terranova, autrice di Addio fantasmi (Einaudi Stile Libero), con 47 preferenze.

“Mi sono appartato dal mondo, chiudendo le orecchie. Non credo avrei vinto lo Strega se non fossi arrivato secondo due volte. Dedico questo libro ai nostri nonni, prima sedotti e poi allarmati dal fascismo. E poi ai nostri figli, con l’auspicio che non tornino a vivere quei momenti. E in particolare a mia figlia”, queste le prime parole del vincitore del premio Strega 2019 Antonio Scurati, raccolte da ilLibraio.it.

LE IMMAGINI DELLA SERATA:

Scurati
Il vincitore Scurati a pochi minuti dalla vittoria (foto di Alessia Liparoti per ilLibraio.it, ndr)


L’abbraccio tra Scurati e Missiroli a pochi minuti dalla fine (foto di Alessia Liparoti, ndr)

 

Commenti