Da Taranto la proposta di dar vita a un "Parco delle Lettere", completamente dedicato agli amanti della lettura (con all'interno una serie di Little Free Library), da realizzarsi con la compartecipazione pubblico-privata...

Un vero e proprio “Parco delle Lettere”, completamente dedicato agli amanti della lettura, da realizzarsi con la compartecipazione pubblico-privata. E’ la proposta presentata da madeintaranto.org all’ufficio dell’assessore Scasciamacchia del Comune di Taranto. In un comunicato si legge che il “Parco delle Lettere è un progetto ideato dall’associazione milanese Quarto Paesaggio e consiste nell’ornare parchi e giardini pubblici con installazioni atte a qualificarli come fonte di ispirazione e sede di espressione, condivisione e divulgazione culturale in armonia con la natura”.

Made in Taranto ha voluto adottare il progetto, “proponendo di realizzarlo in compartecipazione con il Comune di Taranto e con tutti gli Enti pubblici che desiderino prenderne parte. Si tratterebbe quindi di utilizzare fondi pubblici e privati grazie alla generosità di molti negozi Made in Taranto“.

Nello specifico, il progetto consiste nell’installare una serie di Little Free Library (piccole casette che ospitano libri usati e li rendono poi accessibili gratuitamente a tutti) all’interno del Parco Cimino e di avviare, in collaborazione con le associazioni culturali e le scuole dell’infanzia, “veri e propri laboratori artistico-culturali dedicati ai bambini e ai ragazzi che li stimolino a un maggiore approccio alla lettura e alla condivisione”.

L’idea delle Little Free Library è partita dagli Usa, dove Todd Bol ha costruito nel 2009 la prima, e si sta diffondendo in tutto il mondo. Anche in Puglia, ad esempio, se ne trovano a a Cavallino, Lecce e nella stessa Taranto.

LEGGI ANCHE:

Luoghi speciali (e “librerie”) per leggere all’aperto

Nuova vita per le cabine telefoniche: dentro si trovano i libri…

Commenti